• Home
  • News
  • Business
  • Ovs: vendite in aumento; confermato l'interesse per Stefanel

Ovs: vendite in aumento; confermato l'interesse per Stefanel

Scritto da Isabella Naef

16 dic 2020

Business

Vendite in aumento per Ovs nel terzo trimestre. L'azienda ha anche confermato di aver presentato "un'offerta vincolante volta all’acquisizione di alcuni asset" di Stefanel, attualmente in amministrazione straordinaria, "tra cui in particolare il brand storico dell'azienda".

"Durante i primi nove mesi dell’anno la crescita del nostro online ha dimostrato che i nostri marchi sono ricercati in tutti i canali disponibili. Il nostro Gruppo, sia nei canali digitali, sia in quelli fisici sta progressivamente ampliando l'offerta anche con nuovi brand sinergici con la nostra offerta, non solo dello stesso segmento, ma anche in segmenti complementari. L’introduzione di Piombo nell’assortimento uomo ha consentito di attrarre nuovi consumatori, offrendo un prodotto di alta qualità, ampliando il range di prezzi proposti e quindi la marginalità in alcune categorie merceologiche. Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti sino a ora", ha sottolineato, nel comunicato, Stefano Beraldo, amministratore delegato di Ovs.

L'assemblea straordinaria ha dato l'ok all'aumento di capitale da 80 milioni

Per quanto riguarda i prossimi mesi, "dato l’attuale contesto normativo che regola le aperture dei negozi e l'incertezza circa le sue possibili evoluzioni, risulta difficile stimare se i vantaggi conseguiti fin qui possano considerarsi sufficienti per la realizzazione degli obiettivi economici per l’anno intero; maggiore è la confidenza sulla raggiungibilità degli obiettivi di posizione finanziaria netta".

Tornando ai dati, le vendite totali dei primi nove mesi, pari a 736,7 milioni, riflettono ancora il periodo di lockdown del primo trimestre, ancorché in netto recupero (il calo registrato nei primi tre mesi dell’anno era del 67,7 per cento ora ridotto al 25,7 per cento nei primi nove mesi).

"Il progressivo recupero ha contraddistinto tutte le insegne, ma ha premiato maggiormente la rete di vendita di Upim, più estesa in piccole aree di attrazione, piuttosto che quella di Ovs, più presente in grandi centri città, e per questo caratterizzata da una minor affluenza a causa della chiusura degli uffici e del calo del turismo", prosegue la nota.

L’assemblea straordinaria degli azionisti di Ovs spa, inoltre, ha deliberato ieri, all'unanimità, di aumentare il capitale sociale, a pagamento e in via scindibile, per un controvalore massimo complessivo di 80.000.000 comprensivo dell'eventuale sovrapprezzo, da eseguirsi entro e non oltre il 31 luglio 2021.

Infine, come anticipato, con riferimento alle indiscrezioni di stampa emerse in merito al possibile interesse di Ovs alla procedura di gara relativa all’amministrazione straordinaria di Stefanel, l'azienda ha precisato "che è stata presentata un’offerta vincolante volta all'acquisizione di alcuni asset della suddetta società tra cui in particolare il brand storico dell’azienda".

Foto:Ovs, dall'ufficio stampa