• Home
  • News
  • Business
  • Piquadro: dividendo a 0,04 euro per azione

Piquadro: dividendo a 0,04 euro per azione

Scritto da Isabella Naef

27 lug 2016

Business

Ieri l'assemblea degli azionisti di Piquadro ha approvato il Bilancio al 31 marzo 2016 e deliberato dividendo di 0,04 euro per azione per complessivi euro 2 milioni.

Il dividendo sarà posto in pagamento a partire dal 3 agosto 2016 (record date il giorno 2 agosto 2016) mediante stacco della cedola n. 9 in data 1 agosto 2016.

“La decisione di deliberare la distribuzione di un dividendo di 0,04 euro ad azione si basa su un giudizio nel complesso positivo in merito all'esercizio concluso che ha fatto registrare un fatturato in crescita e ha dimostrato la capacità dell'azienda di razionalizzare i costi di gestione sebbene l'inizio dell'attività negli Stati Uniti abbia determinato l'aumento delle spese di marketing", ha spiegato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato di Piquadro.

Piquadro ha deliberato e deliberato un dividendo pari a 0,04 euro per azione per complessivi 2 milioni

"Alla crescita del fatturato si è accompagnato inoltre un solido e costante cash flow generato nell'esercizio e un ulteriore miglioramento della posizione finanziaria netta rispetto all'esercizio precedente. Infine segnali positivi emergono dai primi mesi di gestione diretta in Russia facendoci sperare in una rapida ripresa di quel mercato", ha aggiunto Palmieri.

L’assemblea ordinaria degli azionisti ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione che rimarrà in carica per tre esercizi e precisamente fino all’approvazione del bilancio al 31 marzo 2019. Il nuovo consiglio è stato confermato nel numero di 7 componenti, ed è formato da Marco Palmieri, Pierpaolo Palmieri, Marcello Piccioli, Roberto Trotta, Paola Bonomo, Catia Cesari e Barbara Falcomer.

L’assemblea ha inoltre confermato la carica di presidente del consiglio di amministrazione a Marco Palmieri.

Piquadro ha sede a Gaggio Montano vicino a Bologna, dove vengono svolte le fasi di design, progettazione, pianificazione, acquisti, controllo qualità, logistica, marketing, comunicazione e distribuzione. Dall’ottobre 2007 l'azienda è quotata alla Borsa Italiana.

Foto: Piquadro