Preca Brummel ammessa al concordato in continuità

Preca Brummel, azienda attiva dal 1951 nel segmento dell'abbigliamento bimbo, fondata da Giovanni Prevosti, a Carnago, in provincia di Varese, è stata ammessa al concordato in continuità, in linea con la domanda presentata ad aprile 2017 e al piano di ristrutturazione e rilancio del quinquennio 2018-22 depositato a novembre 2017. L’adunanza dei creditori è stata fissata al 13 giugno 2018.

A Brummel fanno capo i marchi Brums, Bimbus, Mek e Mcs, distribuiti in Italia e all'estero.

Il piano presentato si fonda sia su una attenta riorganizzazione interna (in accordo con le organizzazioni sindacali), "ma soprattutto su un importante progetto di rilancio dell’azienda che coinvolge tutti i settori dalla comunicazione, al progetto retail e allo sviluppo sia nazionale che internazionale", ha spiegato la società in una nota.

“Il forte rinnovamento del prodotto, con novità stilistiche accompagnate da una riconosciuta qualità dei tessuti e lavorazioni, e della comunicazione hanno avuto i primi importanti e positivi riscontri sia nella stagione primavera estate 2018, sia nella campagna vendita della stagione autunno inverno 2018 sia per il marchio Brums che Mek", ha detto Carola Prevosti, amministratore unico della società.

Inerente allo sviluppo retail sono stati definiti con dei partner aperture di spazi monomarca sia in Italia, sia in all’estero, in linea con il piano strategico presentato. Nel dettaglio, sono previste 4 nuove aperture (una Brums e tre corner Mek) in Qatar –Doha. In Russia, a Mosca presso il Lubyanka mall aprirà il primo monomarca Mek, mentre Brums si riposizionerà in uno spazio più grande.

A Gibuti apriranno un corner Brums e uno Mek. In Italia è in agenda l’apertura di un nuovo monomarca in franchising a Firenze e un raddoppio di presenza a Milano presso Coin Cantore.

Foto: Preca Brummel website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO