Salvatore Ferragamo: ricavi consolidati a 317 milioni nel primo trimestre

Ieri il consiglio di amministrazione di Salvatore Ferragamo spa, società a capo del Gruppo Salvatore Ferragamo, sotto la presidenza di Ferruccio Ferragamo, ha esaminato e approvato il resoconto intermedio consolidato di gestione al 31 marzo 2019.

Al 31 marzo, l'azienda ha realizzato ricavi consolidati pari a 317 milioni di euro, riportando un aumento del 4,3 per cento sia a tassi di cambio correnti, sia a tassi di cambio costanti, rispetto ai 304 milioni di euro registrati nei primi tre mesi dell’esercizio 2018.

La rete distributiva del Gruppo, composta da un totale di 662 negozi, conta 398 punti vendita diretti e 264 punti vendita mono marca operati da terzi nel canale wholesale e travel retail, nonché sulla presenza nei principali department store.

Il canale distributivo retail ha registrato, nei primi tre mesi dell’esercizio 2019, ricavi consolidati in aumento del 3,9 per cento (+3,2 per cento a tassi di cambio costanti), con un andamento del +2,2 per cento a tassi e perimetro costanti (like-for-like), rispetto allo stesso periodo del 2018.

Il canale wholesale ha riportato ricavi in aumento del 5,5 per cento (+7,0 per cento a tassi di cambio costanti).

L’area Asia Pacifico, si legge in una nota, " si riconferma il primo mercato in termini di ricavi per il gruppo, in aumento del 7,2 per cento (+7,9 per cento a tassi di cambio costanti), rispetto ai primi tre mesi dell’esercizio 2018.

L’area Emea ha registrato, nel corso primi tre mesi dell’esercizio, un aumento dei ricavi del 2,8 per cento sia a tassi di cambio correnti, sia a tassi di cambio costanti.

Foto: Salvatore Ferragamo website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO