Stefano Sassi (Valentino): la formalità è un concetto da superare

La comunicazione è tra i driver strategici per una maison come Valentino, si essa online, visto che il digitale dà voce alla nuove generazioni, oppure tradizionale. "Gli influencer contano, "investiamo su questo fronte, ma non è venuto meno il modo tradizionale di comunicare", ha detto, questa mattina, a Milano, Stefano Sassi, amministratore delegato di Valentino, durante l'Altagamma consumer and retail insight 2019.

Valentino ha archiviato il 2018 con ricavi pari a 1,2 miliardi

L'azienda, che ha archiviato il 2018 con un fatturato pari a 1,2 miliardi di euro, in crescita rispetto all'anno prima, ha registrato risultati positivi anche nei primi tre mesi del 2019. "Sono positivi tutti i mercati tranne Hong Kong e Macao", ha sottolineato Sassi.

Il ceo ha anche spiegato che per il marchio sono importanti le collaborazioni con designer e altri brand al fine di far percepire al cliente finale che Valentino è una griffe attuale anche se con un heritage legato alla haute couture. "L'alta moda è sicuramente preziosa e romantica, ma anche, per certi versi, anacronistica. Abbiamo bisogno di fare capire che siamo belli e cool. Proprio per questo, recentemente, abbiamo dato vita a una partnership con Birkenstock".

>La collaborazione tra la maison e Birkenstock, sotto la direzione creativa di Pierpaolo Piccioli, attuale direttore creativo di Valentino, ha dato vita a due interpretazioni dei celebri sandali Arizona per le collezioni uomo e donna di Valentino Garavani.

I due modelli sono stati svelati lo scorso gennaio, in occasione della sfilata uomo autunno/inverno 2019/20 di Parigi.

Si tratta di un sandalo modello Arizona in pelle rosso Valentino con fibbie e plantare ton sur ton e un sandalo modello Arizona in total black caratterizzato lateralmente dall’iconico logo Valentino Vltn.

"Birkenstock è oggi un marchio fashion e di tendenza. Certo, solamente qualche anno fa mai mi sarei immaginato una collaborazione simile", ha sottolineato Sassi.

Stefano Sassi (Valentino): la formalità è un concetto da superare

Tra i driver della maison anche il superamento della formalità. "E' un concetto da superare, il trend è il casualwear", ha detto il ceo, rammentantd che anche l'organizzazione stessa dei progetti è molto più informale rispetto al passato. "E' necessario riuscire a gestire e coordinare la complessità legata ai progetti che oggi coinvolgono sia il merchandising, sia la comunicazione, sia la creatività

Lo scorso gennaio la maison ha nominato un nuovo ceo per il mercato nordamericano. Si tratta di Gianfranco Ditadi, ex regional manager di Tod's in Cina, che diventerà presidente e amministratore delegato di Valentino Nord America alla fine di febbraio.

Foto: Valentino e Birkenstock

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO