• Home
  • News
  • Business
  • Tod's: depositato a Consob documento opa per delisting

Tod's: depositato a Consob documento opa per delisting

Scritto da FashionUnited

24 ago 2022

Business

Roger Vivier, Tod's group
Diego Della Valle, presidente e amministratore delegato del Gruppo Tod's, prosegue con l'opa annunciata il 3 agosto sulle azioni Tod's, finalizzata al delisting del gruppo calzaturiero cui fanno capo i marchi Tod's, Hogan, Fay e Roger Vivier. Il 22 agosto, Deva finance, detenuta da Di.Vi finanziaria di Diego Della Valle & c. srl, ha comunicato di aver depositato in Consob il prospetto per l'offerta pubblica di acquisto volontaria sulle azioni Tod's quotate su Borsa italiana che avverrà a 40 euro per azione.

L'offerta è promossa sulla totalità delle azioni in circolazione dell'emittente, dedotto il 74,45 per cento del capitale sociale, detenuto direttamente e indirettamente, da Diego Della Valle e, direttamente, da Andrea Della Valle e Delphine sas e, quindi, sul 25,55 per cento. Il controvalore massimo complessivo dell'offerta, calcolato sulla base del corrispettivo e del numero massimo delle azioni oggetto dell'offerta, è pari a 338.149.080 euro. Il documento di offerta sarà pubblicato al termine dell'istruttoria svolta dalla Consob. L'offerente è assistito da Bnp Paribas, Crédit agricole corporate & investment bank e Deutsche bank, in qualità di advisor finanziari, e da Bonelli Erede, come consulente legale.

La famiglia Della Valle intende fare un grande investimento nel gruppo per supportarne lo sviluppo. L'obiettivo è valorizzare i singoli marchi dando loro, si legge nella nota, "una forte visibilità individuale e una grande autonomia operativa".

Tod's spa ha archiviato il primo trimestre 2022 mettendo a segno un +23 per cento

Tod's spa ha archiviato il primo trimestre 2022 mettendo a segno un +23 per cento rispetto al primo trimestre 2021. “Nel primo trimestre dell’anno, il Gruppo ha registrato una solida crescita a doppia cifra dei ricavi, che sono tornati a valori superiori a quelli pre-pandemia. I primi due mesi hanno avuto un andamento molto buono per tutti i nostri marchi, in tutto il mondo, a conferma del grande apprezzamento dei clienti per la creatività delle nostre collezioni e la qualità dei nostri prodotti. Il mese di marzo ha risentito del rallentamento che ha registrato il settore lusso nel mercato cinese, per le nuove e rigide restrizioni imposte dal governo per fronteggiare i nuovi casi di Covid in diverse città. Siamo in attesa della riapertura dei negozi per tornare a crescere anche su questo mercato", spiegava lo scorso maggio da Diego Della Valle.

Nei primi tre mesi del 2022, il fatturato consolidato del Gruppo Tod’s è ammontato a 219,6 milioni di euro, in crescita del 23 per cento rispetto al primo trimestre 20211. Positivo l’impatto delle valute, che è particolarmente visibile per i marchi Tod’s e Roger Vivier, che hanno la maggiore presenza all’estero; a cambi costanti, utilizzando cioè gli stessi cambi medi dei primi tre mesi del 2021, comprensivi degli effetti delle coperture, i ricavi sono pari a 214,4 milioni di euro, in crescita del 20 per cento rispetto al primo trimestre 2021.

La sede marchigiana di Tod's, courtesy of Tod's spa
DIEGO DELLA VALLE
HOGAN
Roger Vivier
TOD's