• Home
  • News
  • Business
  • Tod's spa: terzo trimestre in miglioramento

Business

Tod's spa: terzo trimestre in miglioramento

Scritto da FashionUnited

13 nov 2020

L'azienda marchigiana ha registrato un sensibile miglioramento dell’andamento dei ricavi nel terzo trimestre (con incremento a doppia cifra in Cina); ed ecommerce in fortissima crescita su tutti i nove mesi. Lo comunica l'azienda presieduta da Diego Della Valle, in una nota.

L'11 novembre, il consiglio di amministrazione di Tod’s spa, società quotata alla Borsa di Milano, cui fanno capo i marchi Tod’s, Hogan, Roger Vivier e Fay, ha approvato oggi i dati preliminari di vendita del Gruppo Tod’s relativi ai primi nove mesi del 2020 (primo gennaio – 30 settembre 2020).

Nei primi nove mesi del 2020, il fatturato consolidato del Gruppo Tod’s ammonta a 452,6 milioni (-33,2 per cento rispetto allo stesso periodo 2019)

“Il terzo trimestre ha evidenziato un sensibile miglioramento delle vendite, anche se i dati complessivi sono ancora negativi; particolarmente buoni i risultati della Cina, che ha registrato una solida crescita a doppia cifra nel terzo trimestre. La tendenza positiva è proseguita anche nel mese di ottobre", ha detto il presidente e amministratore delegato del Gruppo, Diego Della Valle.

"Ottima la performance del canale digitale, che ha registrato una progressiva accelerazione ed è cresciuto in tutti i nove mesi a solida doppia cifra. Questo è per noi un canale prioritario, nel quale stiamo continuando a investire molto; stiamo allargando la base di clienti, anche grazie alle nuove forme digitali di comunicazione. Nel corso del terzo trimestre abbiamo iniziato il primo test sul mercato europeo del modello omni-channel di distribuzione", ha aggiunto Della Valle.

Numeri alla mano, nei primi nove mesi del 2020, il fatturato consolidato del Gruppo Tod’s ammonta a 452,6 milioni di euro (-33,2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019); nel solo terzo trimestre i ricavi sono stati pari a 195,7 milioni di euro, in calo del 12,3 per cento rispetto al terzo trimestre 2019, "risultato che evidenzia un forte miglioramento rispetto ai due trimestri precedenti", specifica il management.

Nel corrente esercizio l’impatto delle valute è leggermente negativo; a cambi costanti, utilizzando cioè gli stessi cambi medi dei primi nove mesi del 2019, comprensivi degli effetti delle coperture, i ricavi sono pari a 453,8 milioni di euro, in calo del 33 per cento rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nel corso del terzo trimestre, la situazione dei negozi si è progressivamente normalizzata e a fine trimestre la quasi totalità degli stessi era operativa.

In maggior dettaglio, al 30 settembre 2020, l’89 per cento dei negozi era aperto regolarmente, il 9 per cento era aperto a orario limitato e solo il 2 per cento era ancora chiuso.

"La situazione è ora in rapida evoluzione, alla luce dei provvedimenti che i governi locali stanno adottando per fronteggiare il riacutizzarsi della pandemia. Il livello di operatività ha però avuto intensità molto diversa nelle varie aree del mondo. Il mercato più vivace è stato quello della Cina Continentale, dove i ricavi hanno registrato una solida crescita a doppia cifra, in progressiva accelerazione", prosegue la nota. "Rimangono tuttora molto deboli l’Europa e gli Stati Uniti, aree fortemente penalizzate dall’assenza dei turisti e dalla nostra politica di prudenza con il canale wholesale, al quale questi mercati sono molto esposti", ha spiegato il management.

Il canale ecommerce ha continuato a crescere a solida doppia cifra per il gruppo che, nel corso del terzo trimestre, ha avviato il primo test sul mercato europeo del modello omnichannel di distribuzione.

L’assemblea degli azionisti per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2020 sarà presumibilmente convocata il 21 aprile 2021.

Foto: Tod's website