Sono tre i dipendenti che avrebbero truffato Yoox, "alterando il sistema informatico dell'azienda con l'inserimento di alcuni script nella piattaforma ne modificavano il funzionamento creando finti siti affiliati".

In questo modo i dipendenti facevano confluire sui loro conti le commissioni degli acquisti di clienti che facevano acquisti online. Il bottino che i tre avrebbero portato a casa, tra il 2014 e il 2018, si aggira intorno al milione di euro.

Per queste tre persone la Procura di Milano ha chiesto il processo, con l'accusa di frode informatica aggravata dall'abuso di prestazione d'opera e dall'aver causato un ingente danno patrimoniale alla società.

Le indagini, sono state condotte dai finanzieri della sezione di polizia giudiziaria in quota alla Procura e sono nate da una denuncia presentate dalla stessa società Yoox Net Porter Group spa, fondata da Federico Marchetti.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO