• Home
  • News
  • Business
  • Trinity Group di Hong Kong (Gieves & Hawkes, Cerruti) è in liquidazione

Trinity Group di Hong Kong (Gieves & Hawkes, Cerruti) è in liquidazione

Scritto da FashionUnited

6 gen 2022

Business

Gieves & Hawkes website

Comprato nel 2017 dal gigante Shandong Ruyi, il Trinity Group di Hong Kong, cui fanno capo le etichette Gieves & Hawkes, Kent & Curwen e Cerruti 1881, è stato messo in liquidazione.

Nel dettaglio, il proprietario cinese Shandong Ruyi ha nominato i liquidatori della società di consulenza americana Fti Consulting e la londinese R&h Services per valutare la situazione finanziaria dell’azienda e considerare una potenziale ristrutturazione del gruppo, secondo quanto depositato alla borsa di Hong Kong martedì scorso.

Comprato nel 2017 dal gigante Shandong Ruyi, il Trinity Group di Hong Kong è stato messo in liquidazione

La negoziazione delle azioni del Trinity Group è stata sospesa dall’aprile dell’anno scorso.

La liquidazione minaccia di chiudere definitivamente il marchio sartoriale britannico con 250 anni di storia Gieves & Hawkes, insieme a Kent & Curwen e l’etichetta di abbigliamento maschile Cerruti.

Shandong Ruyi, fondato nel 1972 e privatizzato nel 2001, ha intrapreso una strategia di crescita esterna negli ultimi venti anni, con l’acquisizione di aziende produttrici di fibre, poi con l’acquisizione di marchi di moda. Nel 2010 il gruppo ha rilevato una parte del brand giapponese Renown, poi della giapponese Itochu prima di moltiplicare le acquisizioni, tra cui Smcp (Maje Sandro, Claudie Pierlot, De Fursac) attraverso una filiale lussemburghese European Topsoho, tra il 2015 e il 2018.

Questo gigante cinese e la sua filiale lussemburghese European Topsoho sono in grandi difficoltà finanziarie da diversi anni. Il Times ha stimato i debiti del gigante cinese in una cifra pari a 4 miliardi di dollari.

Ma adesso cosa accadrà alle etichette di proprietà di Trinity? Per quanto riguarda Gieves & Hawkes, il sarto alla moda di re e regine, potrebbe essere raggiunto un accordo di salvataggio. Sempre secondo il Times, la collezione di archivi del prestigioso sarto potrebbe essere messa all’asta e Marks & Spencer, potrebbe essere interessato a un’acquisizione. Tra gli altri potenziali acquirenti circolano i nomi dell’uomo d’affari Touker Suleyman, che già possiede il sarto Hawes & Curtis. Per quanto riguarda Cerruti 1881, che Trinity ha acquistato per 53 milioni di euro nel 2010, il futuro sembra più cupo. La casa di moda fondata a Parigi dall’italiano Nino Cerruti, dopo aver goduto di grande successo negli anni ‘70 e ‘80, è in lento declino dagli anni ‘90. La mancanza di una strategia e la mancanza di fondi propri renderanno più difficile per l’azienda cogliere le opportunità. Per ora sul sito della griffe si legge “Welcome, our ecom site is evolving. More news soon” (ovvero il nostro sito è in evoluzione, vi daremo maggiori informazioni presto).