• Home
  • News
  • Business
  • Via libera all'accordo di salvataggio di Clarks

Business

Via libera all'accordo di salvataggio di Clarks

Scritto da Isabella Naef

29 dic 2020

Gli azionisti della catena di calzature Clarks hanno approvato un accordo di salvataggio presentato da una società di private equity con sede a Hong Kong: LionRock Capital. La società investirà 100 milioni di sterline nel retailer come parte di un accordo volontario aziendale. In base all'accordo nessuno dei 320 negozi Clarks dovrà chiudere e non si perderanno posti di lavoro.

"L'approvazione degli azionisti permetterà a Clarks di formare una partnership con LionRock Capital, una società asiatica di private equity, che acquisirà una partecipazione di maggioranza nell'azienda per un investimento di 100 milioni di sterline", ha detto il management di Clarks in una nota.

Lo scorso novembre Clarks annunciò la sigla dell'accordo con il fondo di investimento di Hong Kong, LionRock (azionista dell'Inter con una quota del 31,05 per cento).

La famiglia Clarks continuerà nell'attività. Il passaggio di proprietà consentirà al marchio di beneficiare delle competenze in materia di capitali per far crescere il brand su scala internazionale, soprattutto in Cina e in Asia Pacifico. Nell’ultimo esercizio fiscale, l'azienda britannica ha registrato una perdita netta di 82,9 milioni di sterline.

La storia dell'etichetta di calzature risale a quasi 200 anni fa quando Cyrus e James Clark fecero una pantofola da scarti di pelle di pecora. Nell'archivio dell'azienda ci sono le scarpe che hanno definito una generazione e catturato l'immaginazione, come l'iconico Clarks desert boot. Progettato da Nathan Clark, lanciato nel 1950, il suo fascino persiste fino ai nostri giorni.

Foto: Clarks website