YNAP in joint venture con Symphony Investments

Yoox Net-a-porter group ha siglato un accordo di joint venture con Symphony Investments, società controllata da Mohamed Alabbar, per dare vita a un luxury ecommerce in Medio Oriente. Questa partnership sarà "in grado di cogliere l’enorme potenziale di crescita di quest’area", si legge in una nota.

YNAP avrà il 60 percento della joint venture

Nel dettaglio, la partnership vedrà Mohamed Alabbar focalizzare tutte le proprie attività di retail online di lusso in questa regione esclusivamente tramite questa nuova joint venture.

YNAP avrà il 60 percento della joint venture, che sarà interamente consolidata da Ynap, mentre Symphony Investments avrà il restante 40 percento.

“Siamo entusiasti delle potenzialità offerte dal mercato del Medio Oriente: combinando i punti di forza di YNAP e Mohamed Alabbar, non vediamo l’ora di offrire la possibilità ai clienti di quest’area di avere accesso a una fantastica selezione di prodotti di lusso, con il nostro servizio e i nostri contenuti unici. Siamo particolarmente lieti di aver accolto Mohamed Alabbar come nostro investitore strategico all’inizio di quest’anno e adesso di intraprendere insieme questa importante espansione nella regione", ha sottolineato Federico Marchetti, chief executive officer di YNAP.

La JV gestirà tutti gli online store multimarca del gruppo nell’area, ossia Net-a porter, Mr porter, Yoox e The Outnet, oltre che, in accordo con i brand, alcuni selezionati tra gli attuali e futuri online flagship realizzati da YNAP.

La nuova società opererà nei paesi del Consiglio di cooperazione del Golfo, ovvero negli Emirati Arabi Uniti, in Arabia Saudita, in Kuwait, in Qatar, nel Bahrein e in Oman. In futuro, la JV avrà la possibilità di espandere il proprio raggio d’azione in altri paesi del Medio Oriente e del Nord Africa.

Per fornire ai clienti del lusso in Medio Oriente un’offerta completamente localizzata, la joint venture avrà attività operative in loco, in modo da permettere a YNAP di cogliere appieno il significativo potenziale di crescita di quest’area. Come spiega il gruppo in una nota, la strategia di localizzazione della JV includerà la costituzione di una società con sede a Dubai per garantire una maggior vicinanza ai propri clienti e l’apertura di un nuovo centro logistico a Dubai integrato nella piattaforma tecno-logistica omni-stock di YNAP, per garantire un servizio di alto livello, inclusa la consegna premier in giornata. Previsto anche lo sviluppo di un’offerta localizzata, dal customer care ai contenuti in lingua araba, alla valuta e metodi di pagamento locali.

La JV aprirà l’ufficio locale e il centro logistico a Dubai entro la fine del 2017.

Yoox e The Outnet debutteranno nel 2018, mentre Net-a-porter e Mr Porter saranno lanciati nel 2019, seguiti da alcuni selezionati online store.

“Il Medio Oriente è una delle aree a più rapida crescita a livello mondiale per il retail di lusso. Questa regione conta, inoltre, una significativa popolazione di oltre 200 milioni di giovani appassionati di tecnologia e in grado di influenzare le decisioni del luxury retail. Grazie a questa joint venture, con sede a Dubai, centro di business e svago a livello mondiale, siamo pionieri di un’esperienza inedita nel luxury retail online, che integra il lusso con la tecno-logistica. Questo accordo ridefinirà il settore retail e creerà una nuovissima modalità di accesso ai brand di alta gamma più prestigiosi al mondo proposti da YNAP", ha detto Mohamed Alabbar, presidente di Symphony Investments.

Il fondatore di Symphony Investments, Mohamed Alabbar, è anche il presidente di Emaar Properties e Emaar Malls.

La JV rafforza ulteriormente il rapporto già esistente, stretto quando Alabbar aveva investito in YNAP tramite la sottoscrizione di un aumento di capitale pari a 100 milioni di euro, nell’aprile 2016.

La joint venture ha scadenza temporale indefinita; tuttavia, l’accordo prevede che Symphony Investments possa uscire dalla JV dopo qualche anno di attività. Inoltre, l’accordo prevede per YNAP il diritto di esercitare un’opzione call sulla quota detenuta da Alabbar durante periodi di tempo predefiniti.

Foto: YNAP press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO