• Home
  • News
  • Moda
  • Ultimi sviluppi nel settore della vendita al dettaglio della moda

Ultimi sviluppi nel settore della vendita al dettaglio della moda

Scritto da Trendstop

15 lug 2020

Moda

Con l'inizio della riapertura dei negozi, i marchi e i retailer a livello globale devono pensare a come adattarsi rapidamente a un mondo radicalmente nuovo nel retail fisico. Tutti gli aspetti esperienziali sono suscettibili di revisione, dalla sicurezza, igiene e intrattenimento in coda, all'utilizzo degli spogliatoi. A questi aspetti si sommano le manovre a livello di stock e per la ricostruzione di forti partnership con i fornitori.

Trendstop invita i lettori di FashionUnited a scoprire gli ultimi sviluppi del settore che si stanno verificando nel settore della vendita al dettaglio della moda.

Fisico Vs Digitale

Per coloro che erano digitalmente esperti anche nella fase pre pandemia il boom del digitale potrebbe voler dire un ridimensionamento degli spazi fisici.. Le vendite online di Zara sono aumentate del 50 per cento anno su anno durante il trimestre e sono cresciute del 95 per cento anno su anno in aprile. Con questa nuova fiducia ritrovata nel digitale, il retailer ha deciso di non riaprire circa 1200 store a livello globale e di concentrarsi invece sugli ecommerce. Il gruppo H&M ha dichiarato che chiuderà circa 170 negozi locali più piccoli e che continuerà a concentrarsi sui grandi flagship store. L'annuncio di Walmart sulla loro partnership con Shopify è stato salutato come "un altro colpo di genio digitale".

Digitalizzazione centrata sul cliente

I rivenditori riferiscono della continua popolarità dei ritiri e degli ordini in negozio, che corrisponde a quanto riportato da Google in merito all'aumento del 300 per cento delle ricerche "consegna gratuita", seguito da un aumento del 70 per cento dei ritiri in negozio e del 42 per cento degli ordini "aperti vicino a me". La digitalizzazione incentrata sul cliente continua, ma questo tipo di integrazione tecnologica è più che altro un gioco a lungo termine. La corsa per spostare con successo il camerino dal negozio allo schermo è partita.

Integrazione Ar e Vr (Realtà aumentata e Realtà virtuale)

Sulla scia della grande rivelazione di Snap Inc. della loro prova di scarpe in realtà aumentata all'inizio di questo mese, Gucci è diventato il primo marchio a provare le lenti Snapchat Ar (realtà aumentata). Gli utenti di Snapchat possono selezionare le scarpe sullo schermo, puntare la fotocamera del loro smartphone ai piedi e provarle virtualmente. E se piace quello che vedono, i clienti possono acquistarle direttamente dall'obiettivo. La tecnologia Shoppable Ar di Snapchat permette agli utenti di acquistare immediatamente premendo il pulsante "shop now".

Offerta esclusiva:

I lettori di FashionUnited possono accedere gratuitamente al rapporto Trendstop’s Pre Fall 2020 Key Themes Directions report di Trendstop, con tutti i temi essenziali delle collezioni Pre Fall. Clicca qui per ricevere il tuo report gratuito.

Trendstop.com è una delle agenzie leader mondiali per la previsione delle tendenze per i professionisti della moda e ert i creativi, rinomata per le sue approfondite analisi e per le previsioni di tendenza. I clienti includono H&M, Primark, Forever 21, Zalando, Geox, Evisu, Hugo Boss, L'Oreal ed Mtv.