Brunello Cucinelli: ricavi netti a + 8,1 per cento nel FY 2018

Ricavi netti a 553,0 milioni di euro, +8,1 per cento a cambi correnti (+10,7 per cento a cambi costanti) rispetto ai 511,7 milioni di euro al 31 dicembre 2017 per Brunello Cucinelli nel 2018. Stando ai dati preliminari della gestione dell'anno appena conclusi, il marchio ha registrato un aumento significativo delle vendite nei mercati internazionali, pari al +8,8 per cento, e nel mercato italiano, in crescita del +4,2 per cento.

L'Europa ha registrato un +8,5 per cento, il Nord America un +3,9 per cento, la Greater China +28,5 per cento, il Resto del mondo +10,7 per cento.

Il mercato italiano ha registrato un aumento del +4,2 per cento

Il mercato italiano ha registrato un aumento del +4,2 per cento, con ricavi che hanno raggiunto gli 88,3 milioni di euro rispetto agli 84,7 milioni al 31 dicembre 2017, e un’incidenza del 16 per cento sul totale.

"L’Italia si conferma sempre molto importante per l’immagine del brand, in grado di evidenziare i trend della moda che poi rappresenteranno in parte il gusto chic in tutto il mondo. Nel corso dell’anno ha riportato una performance positiva sia con i clienti locali, sia con il turismo di fascia alta, tra cui quello cinese, che pur rappresentando ancora una limitata parte delle vendite evidenzia una costante progressione", ha spiegato il management in una nota.

L'azienda umbra ha messo a segno crescite in tutti i canali distributivi: retail +6,3 per cento, monomarca wholesale +19,4 per cento, multimarca wholesale +9,0 per cento. Gli investimenti sono stati pari a circa 45 milioni di euro, con" l’obiettivo di tenere l’immagine del brand altissima sia nel canale fisico, sia in quello digitale, si legge in una nota.

L'indebitamento finanziario netto è stato pari a circa 15 milioni di euro, in leggero miglioramento rispetto al 2017.

“Un altro anno si è chiuso in modo “splendido”, sia in termini di numeri, sia sotto il profilo dell’immagine generale del brand a livello mondiale. Seguitiamo a sostenere, ad avere fiducia e investire nella nostra amata Italia, percependo il grande valore che questa rappresenta a livello mondiale per la sua creatività, qualità, manualità. “Dietro a queste convinzioni e al più che buono sell out dell’inverno passato ed alla concreta quantità di ordini in casa della primavera estate 2019, immaginiamo un altro anno a venire con una crescita garbata in linea con il 2018", ha sottolineato Brunello Cucinelli, presidente e amministratore delegato.

“Vorremmo iniziare l’anno ringraziando dal profondo del cuore tutti coloro che ci hanno permesso di conseguire questi risultati; clienti, collaboratori, istituzioni, investitori e giornalisti, ricordandoci sempre di essere dei grandi sostenitori dell’umanità tutta”, ha aggiunto il ceo.

"Possiamo definire il 2018, che ha rappresentato il 40esimo anno di attività, come uno degli anni più belli della storia della nostra impresa, valorizzato dal profilo della qualità della vita e dell’armonia nei luoghi di lavoro", ha affermato Cucinelli.

Foto: Brunello Cucinelli web site

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO