Ecommerce a +41 percento nel FY 2017

I ricavi dell'online sono cresciuti del 41 percento nel FY2017, raggiungendo il 12 percento delle vendite totali nei Paesi che hanno una presenza online.

Il colosso spagnolo, cui fanno capo, tra gli altri, i marchi Zara e Massimo Dutti, Bershka, Oysho e Pull&Bear, ha chiuso il 2017 con un utile netto in crescita del 7 percento, a quota 3,4 miliardi di euro. I ricavi si sono attestati a 25,3 miliardi, segnando un +9 percento.

Inditex intende proporre all’assemblea degli azionisti un dividendo pari a 0,75 euro per azione

L’ebit del 2017 ha raggiunto quota 4,3 miliardi di euro, in crescita del 7 percento, mentre il margine operativo lordo è stato pari al 56,3 percento.

Il consiglio di amministrazione della società spagnola intende proporre all’assemblea degli azionisti un dividendo in crescita del 10 percento a 0,75 euro per azione.

Lo scorso gennaio Amancio Ortega, fondatore del colosso spagnolo Inditex e tra gli uomini più ricchi al mondo secondo l'annuale classifica del magazine Forbes con un patrimonio di 70 miliardi di dollari, ha nominato Iñigo Bengoechea Echevarri, in qualità di rappresentante legale di sette delle sue società. Tra queste figurano Pontegadea Inversiones e Partler, attraverso cui controlla il 59,29 percento di Inditex.

Bengoechea, direttore di Pontegadea, è stato anche nominato capo di Pontegadea Immobiliaria, Pontegadea 2015, Sobrado Forestal 2014, Esparelle 2016 e Grilse. Questo quanto risulta dalla Gazzetta Ufficiale del registro mercantile spagnolo, il Borme.

La nomina è giunta poco dopo l'annuncio di Ortega relativo alle sua dimissioni da capo di 53 società controllate di Inditex.

Foto: Zara, Inditex website
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO