I CEO italiani sono i più ottimisti sulla crescita globale

Oltre il 90 percento dei CEO italiani crede nella crescita dei propri ricavi nel 2016 e a tre anni, i manager nostrani, inoltre, sono tra i più ottimisti sulla crescita globale: il 55 percento si attende una ripresa nel 2016, in forte rialzo rispetto al 27 percento del 2015.

In calo, invece, la fiducia dei CEO a livello globale nella crescita dell’economia globale e due terzi (66 percento) vedono più minacce oggi rispetto a tre anni fa per le aziende di cui sono a capo, con una forte preoccupazione per le tensioni geopolitiche. Questi i dati che sono emersi dalla 19esima Annual Global CEO Survey di PwC, "Ridefinire il successo di un'azienda in un mondo che cambia", che fotografa il livello di fiducia nello sviluppo globale e del proprio business di oltre 1.400 CEO in 83 Paesi.

Per PwC quasi un terzo dei dirigenti cinesi ritiene che la crescita economica globale del 2016 subirà un rallentamento

Per quanto concerne l'economia globale poco oltre un quarto (27 percento dei CEO) ritiene che l’economia globale migliorerà nei prossimi 12 mesi, in calo di 10 punti rispetto allo scorso anno. I CEO italiani sono invece tra i più ottimisti riguardo alla crescita globale: il 55 percento si attende una ripresa nel 2016, in forte rialzo rispetto al 27 percento del 2015.

I CEO italiani sono i più ottimisti sulla crescita globale

Secondo la ricerca di Pwc, il ribilanciamento economico della Cina, i ribassi del prezzo del greggio e le preoccupazioni di natura geopolitica sono tutti fattori che determinano un generale incremento dell'incertezza sulle prospettive di crescita dell'economia globale. Il livello di fiducia fra i CEO di provenienza nordamericana è la metà (16 percento) di quello delle regioni più ottimiste (Europa occidentale 33 percento e Medio Oriente 34 percento). Quasi un terzo dei dirigenti cinesi (33 percento) ritiene che la crescita economica globale del 2016 subirà un rallentamento.

I risultati del sondaggio annuale di PwC indicano che poco più di un terzo (35 percento) dei CEO di tutto il mondo nutre molta fiducia nelle possibilità di crescita della propria azienda nell'anno appena iniziato, quattro punti in meno (39 percento) rispetto allo scorso anno e addirittura un punto al di sotto del 2013.

In Italia il 20 percento dei CEO ha molta fiducia nella crescita dei propri ricavi nel 2016, dato che sale al 92 percento sommando i CEO fiduciosi e molto fiduciosi circa i ricavi aziendali nei prossimi 12 mesi.

Le prospettive a tre anni sono ancora migliori, con il 97 percento dei CEO italiani positivi circa la top line delle proprie aziende.

Foto: Brunello Cucinelli, CEO di Brunello Cucinelli e Stefano Sassi, CEO di Valentino

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO