• Home
  • News
  • Business
  • Intervista a: Mariano Tudela, Vice Presidente Sales & Customer Operations EMEA

Intervista a: Mariano Tudela, Vice Presidente Sales & Customer Operations EMEA

MESSAGGIO SPONSORIZZATO
Scritto da Sponsor

12 nov 2019

Business

 

Cosa ci può dire del background e dell'attività di Checkpoint oggi?

 

"Nel 2019 Checkpoint ha festeggiato 50 anni di attività. L'azienda nei suoi inizi forniva sistemi di prevenzione delle perdite nelle biblioteche. Nel corso degli anni abbiamo ampliato la nostra attività nel settore retail che con il tempo è diventato un mercato molto più grande e più attraente e così, per la maggior parte dei nostri 50 anni, ci siamo concentrati nell’offrire soluzioni tecnologiche in questo settore."

"Per circa 50 anni il retail non è cambiato molto, i retailer avevano un modello di business stabile, i clienti andavano nei loro store per acquistare la merce che offrivano. Negli ultimi 5 anni circa invece ha subito una trasformazione significativa. I retailer online come Amazon, hanno causato il dissesto dell’intero settore permettendo ai clienti di acquistare ovunque e in qualsiasi momento senza dover visitare gli store. La tecnologia ha trasformato il settore rendendolo irriconoscibile e continuerà a farlo."

"In qualità di fornitori di tecnologia per il retail, abbiamo sviluppato le nostre soluzioni per abbracciare questi progressi in modo da continuare a fornire le tecnologie di cui i nostri clienti retail hanno bisogno mentre attraversano questa trasformazione."

"Negli ultimi tre anni abbiamo investito molto sia in ricerca e sviluppo, sia nella nostra capacità produttiva, sia nello sviluppo di software. Checkpoint è un partner che conosce tutte le complessità che i suoi clienti retail incontrano lungo l'intera catena del valore nell'era digitale. Il nostro business è integrato verticalmente in modo da offrire una soluzione completa per i clienti in procinto di abbracciare nuove tecnologie o portare le prestazioni delle tecnologie esistenti ad un livello superiore."

"Il nostro ruolo è quello di fornire ai clienti soluzioni, non prodotti. Ci concentriamo sul conseguimento del "ritorno sull'investimento" di cui i clienti hanno bisogno per ottimizzare il proprio successo. In qualità di fornitore di soluzioni integrate verticalmente EAS ed RFID, offriamo una comprensione unica degli ecosistemi che garantiscono il successo dei nostri clienti. La nostra crescita negli ultimi tre anni mostra chiaramente che questa è la strategia giusta al momento giusto in un settore che sta attraversando un cambiamento così rapido."

 

Con che tipo di brand lavorate?

 

"Checkpoint è un'azienda che opera a livello globale, lavoriamo con i principali retailer in tutti i continenti in tutto il mondo. Per quanto riguarda i settori, la nostra attività include generi alimentari, abbigliamento, calzature, farmacia, convenience, salute e bellezza, elettronica e fai da te.  Siamo molto orgogliosi di lavorare con i retailer leader di mercato in tutti questi settori - Landmark, Inditex, H&M, Nike, ASICS, CVS, Dollar General, LPP, Sephora e TJX. Il nostro modello di business è presente con sedi commerciali in oltre 35 paesi, un modello che ci permette di supportare maggiormente i clienti regionali, che potrebbero non avere le dimensioni di una grande distribuzione ma affrontano gli stessi problemi. Questo significa che anche loro possono sfruttare le nostre soluzioni."

 

Perché i retailer dovrebbero lavorare con Checkpoint?

 

"Semplicemente perché forniamo loro soluzioni che miglioreranno le loro prestazioni aziendali. La nostra missione è "essere la prima scelta del settore per soluzioni source to shopper che ottimizzano il successo per i nostri clienti". Questo è il nostro obiettivo principale. Ad esempio, vendiamo sistemi EAS ma in realtà forniamo soluzioni che riducono significativamente le differenze inventariali in modo da far aumentare i ricavi e i profitti per i nostri clienti. Vendiamo sistemi RFID che aumentano i ricavi, ottimizzano l'utilizzo delle scorte, dimuiscono le riduzioni di prezzo, eliminano le situazioni di out-of-stock, ecc. Tutto ciò consente di migliorare le prestazioni finanziarie dei nostri clienti, il che a sua volta li aiuta ad avere successo e a crescere. "

 

Come possono i retailer lavorare con Checkpoint?

 

"I retailer entrano in contatto con noi in qualsiasi momento della catena del valore, dall'etichetta per l’abbigliamento o l'etichetta RF/RFID al sistema EAS o RFID con l’applicazione del tag in fase di produzione. Con 50 anni di esperienza, abbiamo lavorato con clienti che ci hanno apprezzato per una cosa o per l'altra. Ora stiamo lavorando per garantire che i nostri clienti comprendano tutti appieno lo spessore del supporto che possiamo fornire."

"Le sfide affrontate dai retailer sono comuni, è quindi importante far capire ai nostri clienti come sfruttare la nostra esperienza unica. Ad esempio - in una soluzione RFID c'è una chiara interdipendenza tra il design dell'inlay RFID, l'applicazione in cui il tag verrà utilizzato, l'hardware che leggerà il tag e il software che guida le azioni di miglioramento. I retailer che riconoscono questo e lavorano con Checkpoint attraverso la sua piattaforma integrata verticalmente, ottimizzano le prestazioni e quindi il successo finanziario."

 

Dove vi trovate (in tutto il mondo)?

 

"Checkpoint opera in tutti i principali mercati geografici con 4.500 dipendenti in tutto il mondo. La nostra sede centrale si trova appena fuori New York a Thorofare, New Jersey USA. La nostra sede centrale europea si trova a Terrassa, vicino Barcellona in Spagna."

 

Avete intenzione di espandervi quest'anno o il prossimo?

 

"Attualmente abbiamo 10 stabilimenti di produzione interamente di nostra proprietà, 20 centri di etichettatura in tutto il mondo e 35 uffici commerciali. Negli ultimi tre anni abbiamo ampliato e potenziato gli impianti e questo continuerà con nuovi impianti più grandi in Cina, Bangladesh, Vietnam, Pakistan, Africa e America Latina, tutti principalmente nel settore dell'etichettatura per l’abbigliamento/RFID. Abbiamo anche intenzione di espandere ulteriormente le sedi di vendita e di servizio tecnico per supportare le aree geografiche dalle grandi potenzialità, sulla base delle recenti espansioni in Polonia, Malesia, Thailandia, Vietnam, Cina e America Latina."

 

Qualche nuovo progetto che vorrebbe annunciare?

 

"Nel 2019 abbiamo annunciato un nuovo prodotto, la piattaforma NEO che offre un motore elettronico RF/RFID leader del settore. Ha una connettività e prestazioni di rilevazione senza pari. La nostra strategia è quella di utilizzare il motore NEO e il nostro motore EVOLVE aggiornato attraverso una serie di nuovi concetti di antenna. Abbiamo già rilasciato tre nuovi prodotti nel 2019, tra cui la gamma NP e i modelli S20 e G40. Prevediamo di annunciarne altri tre prima della fine dell'anno."

"Vediamo anche che i retailer investono in modo significativo in nuovi ed entusiasmanti concetti di design all'interno del punto vendita. I sistemi di antenne EAS/RFID all'interno del punto vendita dovrebbero essere complementari a questi progetti. Pur mantenendo le prestazioni funzionali e l'ovvio impatto deterrente dovrebbero allinearsi con il concetto di design in-store. Un vantaggio dell'integrazione verticale è che possiamo fare investimenti mirati nella prototipazione rapida e in nuovi processi produttivi che ci permettono di fornire antenne personalizzate. Al momento stiamo lavorando direttamente con alcuni dei nostri clienti retail per progettare prodotti specifici per soddisfare le loro esigenze estetiche in-store."

"Il prossimo anno il settore retail avrà due grandi fiere commerciali, NRF a New York ed EuroShop in Germania. In queste fiere  annuncereno diversi nuovi prodotti  tra piattaforme hardware, software e consumabili, sarà molto eccitante!"

 

Qual è stato il vostro fatturato nel 2018 e quali sono le previsioni per l'anno in corso?

 

"Il 2018 è stato un anno eccezionale, Checkpoint ha prodotto ricavi per 713 milioni di dollari e abbiamo effettuato tre grandi roll-out senza precedenti nell'anno, due in Europa e uno in Nord America. Nel 2019 continuerà questa tendenza, i nostri risultati del primo semestre 2019 sono stati molto buoni, quindi siamo ottimisti. Naturalmente vediamo qualche incertezza con la Brexit e la guerra sui dazi. L'ambiente esterno è fuori dal nostro controllo e da quello dei nostri clienti, quindi la nostra attenzione rimane focalizzata sull'ottimizzazione del successo dei nostri clienti fornendo soluzioni che migliorano le loro prestazioni finanziarie complessive e aiutandoli ad avere successo in questo mercato entusiasmante ma in continua evoluzione."

 

www.checkpointsystems.com