• Home
  • News
  • Business
  • La tutela della forma

La tutela della forma

Scritto da Guest Contributor

31 mag 2022

Business

Foto: Pexels, Vojtech Okenka

La forma molto spesso gioca un ruolo fondamentale nel successo di un prodotto, e costituisce una risorsa strategica per molte imprese. Il design rende i prodotti attraenti, e ne aumenta perciò il loro valore commerciale.

Martedì scorso, 24 maggio, il focus era sui disegni e modelli registrati nazionali italiani, che ricevono tutela sul territorio nazionale italiano, e i disegni e modelli registrati comunitari, che ricevono tutela nei 27 Paesi Membri dell’Unione Europea. Questa settimana parliamo di ciò che accade negli altri Paesi.

About
Lo studio Palmas IP ha un team composto da professionisti specializzati, qualificati e aggiornati, pronti ad ascoltare il Cliente, individuarne esigenze e definire obiettivi, elaborare strategie efficaci e fornire un’assistenza globale, tempestiva ed efficace per tutelare e valorizzare marchi, brevetti e design. Maggiori informazioni sull'azienda.

Negli altri Paesi si può ottenere tutela sia attraverso depositi nazionali esteri, che attraverso il disegno o modello internazionale. In tal caso, con un’unica domanda che viene presentata presso il Wipo (Organizzazione Mondiale per la proprietà intellettuale), si può ottenere tutela per più Paesi tra quelli aderenti all’Accordo dell’Aja. Il costo varia a seconda del numero di disegni o modelli e del numero di Paesi per i quali viene chiesta la protezione. Al momento aderiscono all’Accordo dell’Aja 77 Membri, corrispondenti a 94 Paesi.

ATTENZIONE: Il modello o disegno deve essere nuovo, per cui, effettuato il primo deposito, nel caso in cui si desideri protezione in altri Paesi, i successivi depositi non devono essere effettuati oltre sei o dodici mesi, in base alla legislazione locale, pena la perdita del requisito di novità, e quindi la nullità dei successivi depositi.

Sia i modelli nazionali italiani, sia quelli comunitari registrati vengono sottoposti a un esame sui requisiti formali, ma non un a un esame di novità o sul carattere individuale

Sia i modelli nazionali italiani, sia quelli comunitari registrati vengono sottoposti a un esame sui requisiti formali, ma non un a un esame di novità o sul carattere individuale. Dovranno essere eventualmente i titolari di disegni o modelli anteriori a richiedere la cancellazione del modello o disegno registrato in violazione dei propri diritti. I modelli e disegni comunitari vengono solitamente registrati e pubblicati in un paio di giorni dalla data del deposito.

I disegni e modelli possono anche essere immessi in commercio senza procedere alla loro registrazione. Si definiscono in questo caso disegni o modelli non registrati. Sono previsti dal Regolamento dell’Unione Europea, e quindi ricevono tutela in quest’ambito territoriale. I requisiti di protezione sono i medesimi dei disegni e modelli registrati: novità, carattere individuale, liceità.

La tutela in questo caso è però limitata alla copiatura. Spetta al titolare l'onere di provare: la data di divulgazione al pubblico del suo modello o disegno (per dimostrarne l’anteriorità), l'effettiva sussistenza dei requisiti di validità richiesti dalla legge, e la circostanza che la copiatura da parte del terzo non sia una elaborazione creativa indipendente, ma una copiatura intenzionale.

La durata della protezione dei disegni o modelli non registrati è di tre anni a partire dalla data di divulgazione.

È anche possibile mettere a disposizione del pubblico un disegno o modello, e decidere di presentare domanda di registrazione dello stesso entro un anno dalla divulgazione. Questo periodo di tempo è noto come "periodo di tolleranza". È però da tenere presente che ciò potrebbe compromettere il requisito della novità nel caso di successivi depositi in alcuni Paesi extra-Ue.

Il cosiddetto “Patent box” prevede la tassazione agevolata anche sui redditi d’impresa derivanti dall’utilizzo di modelli e disegni registrati.

Qui trovate tutti gli articoli a cura di Palmas IP.

L'autore
Questo articolo è stato scritto per FashionUnited da Rosalba Palmas di Palmas IP.
marchi
Palmas IP
proprietà industriale
tutela della forma