Luxottica: ricavi trimestre in calo

Nel primo trimestre dell'anno Luxottica ha registrato vendite in flessione dello 0,8 percento, a 2.136 milioni a cambi costanti (-10,7 percento a cambi correnti).

La flessione è da imputare al "temporaneo rallentamento dell'Europa dovuto al ritardo nell'avvio della stagione sole e per la razionalizzazione del business wholesale in Cina", ha spiegato la società in una nota.

In particolare, il fatturato della divisione wholesale è a quota 830 milioni (-4,2 percento a cambi costanti) mentre i ricavi di quella retail ammontano a 1.306 milioni (+1,3 percento).

La divisione retail è cresciuta nel trimestre dell’1,3 percento a parità di cambi, con vendite omogenee in flessione dello 0,6 percento. Hanno contribuito all’incremento del fatturato Sunglass Hut in Nord America (vendite omogene ein crescita del 7,6 percento), le catene retail in Cina e Australia, Target Optical e il business ecommerce nel mondo, che ha registrato vendite in aumento del 16 percento trainate da RayBan.com e SunglassHut.com.

"La performance delle vendite a parità cambi non impatta la redditività del gruppo, che rimane sostenuta e solida”, ha commentato Leonardo del Vecchio, presidente del Gruppo.

“I tanti segnali positivi che ci arrivano dai mercati, come l’ottima performance di Sunglass Hut e delle nostre piattaforme ecommerce, ci spingono a guardare con fiducia ai risultati dell’intero anno e a confermare l’outlook per il 2018”, si legge nella nota.

Foto: Luxottica