Mango chiude il 2018 a quota 2,2 miliardi e spinge sulla digitalizzazione

Mango/Mng Holding ha archiviato l’esercizio 2018 con un incremento delle vendite di 40 milioni di euro raggiungendo 2.233 milioni di euro. Come spiega il management della catena spagnola in una nota, "questo dato rispecchia un aumento dell’1,8 per cento rispetto ai 2.194 milioni di euro del 2017. Tale incremento nel fatturato, sommato a un minore impatto dei saldi e delle promozioni, ha consentito all'azienda di accrescere il proprio margine lordo di due punti e mezzo, raggiungendo il 58,5 per cento. L’aumento di 78 milioni di euro si trasferisce a tutti i margini del conto economico".

Concretamente il gruppo ha raggiunto un risultato di esercizio bilanciato (break even) e ha ottenuto un Ebitda pari a 135 milioni di euro, il 17 per cento in più rispetto all’anno precedente.

Le vendite online sono cresciute a un ritmo del 31 per cento raggiungendo i 445 milioni di euro

“Nel 2018, in un contesto complesso e in piena trasformazione del settore della moda, i clienti hanno apprezzato le nostre collezioni e siamo riusciti ad aumentare le vendite, fatto che non era accaduto negli anni precedenti. Grazie a ciò, abbiamo ottenuto un risultato di esercizio bilanciato e il nostro Ebitda è cresciuto consentendoci di realizzare il nostro piano strategico e continuare nel contempo a ridurre il debito e le spese finanziarie”, ha sottolineato il direttore generale di Mango Toni Ruiz.

In termini di fatturato, l'attività internazionale del gruppo si è attestata sul 77 per cento delle vendite e il mercato spagnolo, che rappresenta ancora il primo mercato per l’azienda, sul 23 per cento. Per quanto riguarda le diverse linee, Man, Kids e Violeta hanno rappresentato il 18 per cento delle vendite. Le vendite online sono cresciute più rapidamente del previsto, attestandosi sul 20 per cento.

È nelle vendite online che la catena ha registrato una crescita più accelerata e ha superato le proprie previsioni. Nel 2018, la cifra di vendita di questo canale è aumentata del 31 per cento fino a raggiungere i 445 milioni di euro, pari al 20 per cento del fatturato totale. Mango aveva previsto di raggiungere questo traguardo a fine 2020 e adesso, dopo la revisione dei piani, prevede di arrivare al 25 per cento nel 2019 e al 30 per cento nel 2020.

L'azienda è presente in 110 Paesi e vende online in oltre 80. Dopo l’avvio delle vendite online in Ucraina, il marchio sta lavorando per farsi strada in nuovi mercati sfruttando la propria strategia omnicanale e, in tal modo, poter essere presente in tutti quei Paesi in cui ha già dei negozi fisici.

Per poter gestire le vendite online, il gruppo ha otto magazzini logistici distribuiti in varie parti del mondo, che passeranno a nove a settembre, quando sarà operativo il nuovo centro in Messico.

Durante il 2018 sono stati apportati continui miglioramenti nella navigazione e nell’usabilità della piattaforma di ecommerce, "con particolare enfasi sulla personalizzazione dei contenuti e la comunicazione sulla base delle preferenze di ciascun utente. Inoltre è proseguita l’implementazione dell’approccio omnicanale, in particolare con il servizio Click and collect (utilizzando le giacenze del negozio) già disponibile in 4 Paesi e il lancio di un progetto pilota di Ship from store (ordine online con spedizione dal negozio fisico) a Londra. Sono stati avviati inoltre progetti di innovazione digitale come il Fashion assistant, un sistema di ricerca prodotto basato sul riconoscimento delle immagini e l’intelligenza artificiale", prosegue la nota.

Nel 2018 il sito web ha superato i 555 milioni di visite, il 24 per cento in più rispetto all’anno precedente. Gli acquisti tramite dispositivi mobili o tablet hanno raggiunto il 54 per cento del totale.

In totale Mango ha oltre 25 milioni di follower sui vari profili e Instagram rappresenta il social più seguito del marchio (oltre 11 milioni).

Dopo la nomina a direttore generale a novembre dello scorso anno, Toni Ruiz ha costituito un nuovo comitato direttivo composto da 10 dirigenti, metà dei quali provenienti da realtà esterne all’azienda. "La nostra mission è accelerare la trasformazione digitale di Mango e per questo motivo nel corso degli ultimi anni abbiamo investito oltre 75 milioni di euro in progetti di trasformazione digitale dell'azienda” spiega Toni Ruiz. L’investimento totale dell'azienda nel 2018 è stato pari a 57 milioni di euro.

Mango è stata fondata nel 1984 a Barcellona.

Foto: Mango, dall'ufficio stampa

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO