Moncler: fatturato a +18 percento nel semestre

Moncler ha chiuso il primo semestre dell’anno con conti in rialzo. Numeri alla mano, i ricavi consolidati si sono attestati a 407,6 milioni di euro, +17 percento a tassi di cambio costanti e +18 percento a tassi di cambio correnti, rispetto ai 346,5 milioni del primo semestre 2016. L'utile netto del gruppo è stato pari a 41,8 milioni, in crescita del 25 percento rispetto ai 33,6 milioni del primo semestre 2016, con un’incidenza sui ricavi del 10,3 percento.

La cassa netta ammonta a 130,2 milioni, rispetto ai 105,8 milioni del 31 dicembre 2016 e a un indebitamento netto di 84,9 milioni al 30 giugno di un anno fa.

Per Moncler questo è il quattordicesimo trimestre consecutivo di crescita a doppia cifra dalla quotazione a oggi

Durante il consiglio di amministrazione di ieri è stata approvata l’estensione della durata della joint venture giapponese Moncler Japan Corp. per ulteriori 5 anni (fino al 31 dicembre 2023) con un graduale riacquisto della quota di minoranza da parte della suddetta società.

“Dalla quotazione a oggi, questo è il quattordicesimo trimestre consecutivo di crescita a doppia cifra per Moncler. Anche nel secondo trimestre del 2017, infatti, il fatturato del gruppo è cresciuto di un ulteriore 20 percento, con il positivo contributo di tutte le regions e di tutti i canali. Tutto questo è stato conseguito grazie alla solidità e alla forza del brand, preservando la sostenibilità del suo sviluppo. Una crescita costante che è frutto dell’unicità di Moncler e del prezioso lavoro svolto da tutti i suoi collaboratori e che, ritengo, sia anche il risultato della nostra capacità di rinnovarci nella continuità, di guardare avanti, a volte con coraggio e di saper fare scelte di valore che nel tempo danno i loro frutti”, ha spiegato Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler.

Per quanto riguarda le aree geografiche, in Italia l’incremento del fatturato è stato pari al 7 percento, grazie al contributo di entrambi i canali distributivi. In particolare il canale retail ha beneficiato di una solida crescita organica, in ulteriore accelerazione nel secondo trimestre, ha spiegato il management in una nota.

Il fatturato in Emea è aumentato del 24 percento a tassi di cambio costanti, con crescite significative in entrambi i canali e in tutti i principali mercati. Particolarmente importanti le performance di Regno Unito e Francia. In Asia e Resto del mondo il fatturato è aumentato del 17 percento a tassi di cambio costanti. Il Giappone ha continuato a registrare crescite a doppia cifra in entrambi i canali distributivi, supportate dall'accoglienza delle collezioni primavera/estate e dalla solida percezione del brand nel Paese. Buone le performance nella regione Asia Pacifico in accelerazione nel secondo trimestre in tutti i principali mercati, supportati principalmente da una solida crescita organica.

Ottimi i risultati in Corea, che continua a beneficiare sia di buone crescite organiche, sia dello sviluppo del network retail. Nelle Americhe il fatturato ha registrato un aumento del 16 percento a tassi di cambio costanti con entrambi i canali distributivi in crescita a doppia cifra, anche grazie allo sviluppo del network di negozi monomarca. Buone le performance in entrambi i principali mercati, sia in Usa, sia in Canada.

Foto: Moncler website

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO