Moncler: ricavi a +15 percento nei primi nove mesi

Ricavi consolidati pari a 736,8 milioni, +15 percento rispetto ai 639,3 milioni dei primi nove mesi del 2016; +16 percento a tassi di cambio costanti per Moncler.

I ricavi retail si sono attestati a 477,8 milioni, +19 percento rispetto ai 400,4 milioni dei primi nove mesi del 2016, (+20 percento a tassi di cambio costanti). I ricavi wholesale sono stati pari a 259,0 milioni, +8 percento rispetto ai 238,9 milioni dei primi nove mesi del 2016; +9 percento a tassi di cambio costanti.

I punti vendita diretti retail Moncler sono 195

“Essere innovatori restando fedeli alle proprie origini è da sempre il motto di Moncler ed è il volano che ci ha permesso, anche in questo trimestre, di continuare a crescere a doppia cifra. Oggi il consumatore, in particolare nel settore dei beni di lusso, evolve velocemente e si muove su binari diversi rispetto al passato, rompendo a volte schemi consolidati. Parlare a questo consumatore significa usare strumenti e codici nuovi che non sostituiscono, ma affiancano, quelli tradizionali. Per questo, oggi più che mai, ritengo sia fondamentale guardare avanti con ancora più coraggio e fiducia. Ed è per questo che assieme al mio team stiamo lavorando su nuovi importanti progetti, che ritengo porteranno grande valore al brand Moncler", ha detto Remo Ruffini, presidente e amministratore delegato di Moncler, commentando i dati.

"Sono inoltre molto orgoglioso che, con la recente inaugurazione del flagship store di Milano-Montenapoleone, abbiamo rinforzato la rete di negozi bandiera, simbolo della profonda evoluzione che Moncler sta vivendo, rimanendo comunque sempre fedele a se stesso e alla sua unicità", ha aggiunto Ruffini.

Qualche giorno fa, infatti, è stato tenuto a battesimo il nuovo flagship store di Moncler, in via Montenapoleone, al civico numero 1. Si tratta di un intero building che si articola su quattro piani e di circa 800 metri quadrati complessivi, dei quali 550 espressamente destinati alla vendita.

Nei primi nove mesi del 2017, il marchio ha conseguito performance positive in tutte le aree geografiche in cui opera. L’aumento del fatturato in Italia è stato pari al 4 percento, grazie alla crescita organica di entrambi i canali distributivi. Il fatturato in Emea è aumentato del 21 percento a tassi di cambio costanti, grazie a una solida crescita in entrambi i canali distributivi, in particolare nel canale retail che ha beneficiato di aumenti a doppia cifra in tutti i principali mercati. Regno Unito e Francia hanno continuato a registrare tassi di crescita significativi.

In Asia e Resto del Mondo il fatturato è aumentato del 19 percento a tassi di cambio costanti, con performance positive di tutti i mercati. In Giappone è continuata la crescita a doppia cifra, trainata principalmente dal canale retail. In Asia Pacifico entrambi i canali hanno registrato performance significative, in accelerazione nel terzo trimestre.

Al 30 settembre la rete di negozi monomarca del marchio contava su 195 punti vendita diretti retail, in aumento di 5 unità rispetto al 31 dicembre 2016, e su 48 punti vendita wholesale (shop-in-shop), in aumento di 6 unità rispetto al 31 dicembre 2016.

Foto: Moncler website
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO