• Home
  • News
  • Business
  • Otb con il fondo ferie solidali ha raccolto oltre 500mila euro

Business

Otb con il fondo ferie solidali ha raccolto oltre 500mila euro

Scritto da Isabella Naef

30 lug 2020

Il gruppo Otb spinge sulla solidarietà in azienda e verso il prossimo. Qualche mese fa il presidente del gruppo, Renzo Rosso, ha rinunciato al 50 per cento dei suoi compensi per l’intero anno 2020, e oggi sono i suoi manager a prenderne esempio, aderendo in maniera corale alla proposta di riduzione della retribuzione 2020, con l’obiettivo di supportare i colleghi in questo momento di incertezza post emergenza.

Oltre 300 manager di Otb si sono ridotti lo stipendio con percentuali che vanno dal 10 al 45 per cento

"Oltre 300 manager in tutto il mondo hanno accettato di ridurre la loro retribuzione complessiva annua con percentuali che vanno dal 10 al 45 per cento, a seconda delle posizioni aziendali ricoperte", si legge in una nota.

Otb, con quartier generale a Breganze, ha in pancia i marchi Diesel, Maison Margiela, Marni, Viktor&Rolf e Amiri, e le aziende Staff International e Brave Kid.

"Queste azioni confermano il forte senso di squadra e di coesione che contraddistinguono il gruppo Otb, per cui la responsabilità sociale è un valore individuale e diffuso che si traduce in azioni concrete", ha aggiunto il management nel comunicato.

Renzo Rosso ha rinunciato alla metà dei compensi per il 2020

Fin dall’inizio della crisi e il conseguente ricorso agli ammortizzatori sociali in Italia, l'azienda ha anticipato la cassa integrazione a tutti i suoi dipendenti italiani. Mentre per quanto riguarda i dipendenti nelle fasce di reddito più basse, oltre all’anticipazione il gruppo si è fatto carico anche dell’integrazione al 100 per cento della stessa cassa integrazione guadagni.

A inizio pandemia è stato creato un “Fondo ferie solidali” in cui è confluito il corrispettivo economico di giorni di ferie donati dai dirigenti delle società italiane del gruppo. A oggi è stato raccolto un valore economico superiore ai 500mila euro che sono stati destinati ad aiutare le fasce della popolazione aziendale con le retribuzioni più basse.

Qulche mese fa, in pieno lockdown, Renzo Rosso aveva detto che bloccare l'economia avrebbe significato "avere gente che muore di fame" .

"Noi abbiamo un'industria incredibile. Le aziende francesi del lusso per l'80 per cento producono qui, da noi. Ma se noi non finanziamo subito questi artigiani e loro non possono pagare i dipendenti allora queste aziende dovranno chiudere: made in Italy bye bye", aveva aggiunto il presidente di Otb.

Foto: La sede di Otb, dall'ufficio stampa Otb