• Home
  • News
  • Business
  • PARCEL.ONE: Il futuro dell’ultimo miglio e strategie per la logistica

PARCEL.ONE: Il futuro dell’ultimo miglio e strategie per la logistica

MESSAGGIO SPONSORIZZATO
Scritto da Sponsor

21 lug 2021

Business

I processi di logistica possono essere complessi, ed è soprattutto il tema del cosiddetto “ultimo miglio” nell’ambito delle spedizioni internazionali a scoraggiare numerosi commercianti e marchi. È proprio qui che si trova un aspetto sottovalutato, che può portare nuovi clienti alla vostra azienda.

La digitalizzazione ha inesorabilmente modificato il panorama del commercio al dettaglio. Ma questo non deve essere visto come un aspetto negativo, al contrario. Il commercio online può aprire le porte dei piccoli commercianti a un mondo di potenziali clienti. Quindi vale la pena pensare a livello internazionale. Perché i vostri nuovi clienti non possono trovarsi in India, Europa dell’Est o persino in Cina, ovvero tutti mercati in grande crescita?

Il cross-border-e-commerce porta ai commercianti maggiori vendite e naturalmente più opportunità e più (potenziali) clienti. “Molti commercianti tedeschi spediscono solo nella regione DACH (Germania, Austria, Svizzera), perché sono scoraggiati dai costi elevati delle spedizioni internazionali”, afferma Micha Augstein, fondatore di PARCEL.ONE. “Tuttavia, se le spedizioni internazionali vengono gestite nel modo giusto, e le abitudini locali dei consumatori vengono tenute in considerazione, le opportunità sono infinite.” PARCEL.ONE. è partner di commercianti e marchi aiutandoli a ridurre la complessità dei processi logistici. “Grazie alla competenza di PARCEL.ONE. per i commercianti e i marchi questo complesso lavoro si riduce.”

Adempimento e fidelizzazione del marchio

Gli standard fissati dai leader di mercato sono elevati. I clienti desiderano effettuare resi in modo rapido, facile e gratuito, soprattutto nel settore della moda. “Logistica non significa solo portare un pacchetto dal punto A al punto B. Per me significa adempimento, fidelizzazione del cliente, clienti soddisfatti. Il cliente è soddisfatto del marchio quando ottiene il servizio a cui è abituato.” Per poter garantire tutto questo, i brand oggi, per ogni mercato in cui vendono, devono rifornire un magazzino di riferimento nella rispettiva località, affinché le piattaforme possano rispettare i loro tempi di consegna. Ciò significa: giacenze enormi, suddivise in numerosi paesi di destinazione e mercati. La soluzione: in futuro i marchi non dovranno soltanto affidarsi all’adempimento delle esigenze di mercato, ma dovranno creare anche la propria logistica.

“Noi siamo un gestore di servizi neutrale, in grado di servire tutti i clienti nei rispettivi mercati in linea con gli standard normativi del proprio paese.“

Micha Augstein, Fondatore di PARCEL.ONE

È proprio nelle spedizioni internazionali che ci sono le opportunità per risparmiare denaro oppure generare margini più elevati, ed è fondamentale conoscere questi trucchi. “Il cross-border-e-commerce è la nostra area specialistica”, afferma Micha Augstein, “e siamo in grado di fornire alle aziende una consulenza proprio in questo settore. Vantaggioso e facilmente integrabile.”

PARCEL.ONE sa cosa vogliono i clienti internazionali

La logistica (e soprattutto l’ultimo miglio) è un fattore di successo spesso sottovalutato per la soddisfazione dei clienti. Quando si tratta di clienti soddisfatti, la logistica è essenziale nell’e-commerce. È proprio nell’ultimo miglio che per molti clienti è decisivo come sarà l’esperienza di acquisto. In Germania ci piace ricevere i nostri pacchi a casa. Ma non è così ovunque. “In Scandinavia, ad esempio, l’85% dei destinatari preferisce che i propri pacchetti arrivino in un punto di ritiro”, e questo è un dato che un partner di spedizione deve conoscere.

Nell’e-commerce l’aspetto della sostenibilità è diventato imprescindibile. I clienti desiderano e richiedono più sostenibilità nei prodotti e nei processi di logistica. Per il posizionamento sul mercato nei confronti della concorrenza, un’economia sostenibile (e spedizioni altrettanto sostenibili) possono rappresentare un vero e proprio valore aggiunto. “Sviluppiamo assieme ai nostri clienti un concetto personalizzato di sostenibilità. “È proprio il gruppo target dei giovani ad apprezzare di più se la spedizione è a zero impatto di CO2,” afferma Augstein. “E questo aspetto sta molto a cuore anche a noi”.

PARCEL.ONE e Micha Augstein sanno di cosa parlano: hanno una vasta esperienza e competenza nel settore della logistica. Contattateci oggi stesso per una consulenza aziendale : www.parcel.one