• Home
  • News
  • Business
  • Zalando alza le stime per l'intero anno

Zalando alza le stime per l'intero anno

Scritto da FashionUnited

6 mag 2021

Business

Foto: courtesy of Zalando

Zalando prevede che il gross merchandise volume (Gmv) crescerà tra il 31 e il 36 per cento a 14,0-14,6 miliardi di euro per l'anno finanziario 2021. L'etailer tedesco prevede che i ricavi aumenteranno tra il 26 e il 31 per cento a quota 10,1-10,5 miliardi di euro e un Ebit rettificato tra i 400 e i 475 milioni di euro nello stesso periodo.

L'etailer prevede ricavi in aumento tra il 26 e il 31 per cento nel 2021

Le stime precedenti di Zalando ipotizzavano una crescita del Gmv tra il 27 e il 32 per cento, una crescita dei ricavi tra il 24 e il 29 per cento e un Ebit rettificato di 350-425 milioni di euro per l'intero anno 2021.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati di questo primo trimestre al di sopra delle aspettative del mercato grazie a un inizio della stagione primavera-estate più forte del previsto e a un tasso di resi inferiore alle aspettative”, ha affermato Riccardo Vola, director of Southern Europe.

“In Italia abbiamo anche registrato un ottimo riscontro da parte dei consumatori in seguito al lancio di second hand con più di un migliaio di articoli venduti soprattutto per la categoria donna e per quanto riguarda capi premium. Un’ulteriore conferma del nostro ruolo come piattaforma volto a consentire ai nostri clienti di fare scelte più sostenibili e di rispondere su larga scala all’esigenza di dare nuova vita agli articoli di moda direttamente su Zalando”, ha aggiunto il manager.

“Nel primo trimestre del 2021, Zalando ha registrato la crescita più forte dalla quotazione in borsa nel 2014. Vediamo il nostro business di piattaforma svilupparsi a una velocità sempre crescente, creando vantaggi per clienti e partner e permettendoci di fare rapidamente passi da gigante nel nostro viaggio per essere lo Starting Point for Fashion”, ha sottolineato David Schröder, chief financial officer di Zalando.

L'etailer ha annunciato che continuerà a espandere la rete logistica europea che comprende attualmente 10 centri di distribuzione e aggiungerà cinque nuovi centri di logistici alla rete esistente entro il 2023. Due centri, a Rotterdam e Madrid, sono prossimi al completamento e saranno operativi già da quest’anno. I lavori di costruzione di tre nuovi centri logistici in Francia, Germania e Polonia inizieranno nei prossimi dodici mesi.