(annuncio pubblicitario)
(annuncio pubblicitario)
A Firenze una mostra per i 200 anni di Lanerossi

Apre i battenti domani, a Firenze, nell'ambito di Pitti Uomo, la mostra "Il filo rosso delle idee. Lanerossi 200 anni". A presentare l'esposizione saranno Sergio Tamborini, amministratore delegato del gruppo Marzotto, e Stefano Verzoletto, presidente e amministratore delegato di Filivivi (gruppo nato nel 2005 dalla fusione tra la divisione Lanerossi Filati e Manifattura Lane Folco, oggi licenziatario del marchio Lanerossi Filati, di proprietà della Marzotto).

La mostra è stata organizzata per festeggiare il bicentenario di Lanerossi e resterà aperta fino al 16 giugno, alla Limonaia del palazzo dei Congressi di Firenze, in piazza Adua 3. La mostra sarà riaperta in occasione di Pitti Filiati, in agenda dal 28 al 30 giugno, presso il Teatrino Lorenese.

Il Lanificio Rossi (poi abbreviato in Lanerossi) nasce nel 1817 a Schio, nella provincia di Vicenza, per iniziativa di Francesco Rossi, ma è al figlio Alessandro che si deve lo sviluppo della impresa. Alessandro Rossi assume la direzione nel 1849, e trasforma l'azienda in una delle maggiori industrie italiane. Agli inizi del novecento la società conta numerosi stabilimenti nel vicentino. E se la Marzotto realizza a Valdagno la Città sociale, complesso di opere assistenziali e ricreative, Lanerossi realizza a Schio i quartieri operai, i dopo lavoro, le opere sociali.

Nella prima metà del novecento la società prosegue nel suo cammino di sviluppo. Nel 1955 la Lanerossi entra in crisi e, nel 1962, l'Eni opera uno di quelli che la politica e i giornali del tempo chiamano "salvataggi", rilevando l'azienda. In quegli anni il nome della società si lega indissolubilmente alla squadra di calcio del Vicenza , che si chiama " Lanerossi Vicenza". Nel 1987 la Marzotto rileva la Lanerossi dal gruppo Eni.

Oggi, con il marchio Lanerossi, il gruppo Marzotto progetta, produce e distribuisce tessuti e arredo casa. Il gruppo Filivivi (nato nel 2005 dalla fusione tra la divisione Lanerossi Filati e Manifattura Lane Folco) è licenziatario del marchio Lanerossi Filati, di proprietà della Marzotto.

Foto: Armando Testa, annuncio pubblicitario per tessuti Lanerossi, 1953, dall'ufficio stampa della mostra