Diesel lancia un nuovo libro retrospettiva

Si intitola 5D: Diesel dream disruption deviation denim, il nuovo libero retrospettiva del marchio fondato da Renzo Rosso. Il volume di 248 pagine si apre con la storia di Rosso e dello sviluppo del suo brand, dal primo paio di denim cuciti a 15 anni con la macchina Singer di sua madre, alla creazione di Diesel nel 1978, fino a oggi. "Nel 1978, nasceva Diesel. Era il momento dell'energia alternativa", ha sottolineato Renzo Rosso in una nota. "Abbiamo continuato con quell'energia e quel coraggio fino a oggi. Alla base, non vi è differenza fra chi sei e come ti identifichi. Diesel é un atteggiamento, e lo sará sempre".

Il libro, a cura della giornalista di moda Susie Lau, analizza la storia del denim del brand dalle origini dell'azienda alla fine degli anni settanta, fino alle attivazioni piú recenti, come il progetto Diesel red tag che vede continue collaborazioni con giovani stilisti del mondo intero.

"I jeans fanno parte di un’uniforme di comfort o sono una vacanza indossabile? Conformisti o ribelli? A quanto pare, sono entrambe le cose," aggiunge Susie Lau. "Diesel ha fatto dell'uso del piú paritario dei materiali la sua missione, facendo sì che chi lo indossa si distingua dagli altri".

Questo nuovo volume include centinaia di fotografie provenienti dagli archivi del brand a Breganze, in Italia, che ospita oltre 175,000 capi. Pezzi unici e rari, scovati dai team di ricerca del marchio nei mercatini delle pulci, negozi dell'usato e rivenditori del mondo intero.

Il libro sará venduto presso i negozi del brand, sul sito dell'etichetta, nei punti vendita Rizzoli e nelle librerie a livello mondiale. Pubblicato in lingua inglese il volume costa 95 dollari (80 euro).

Foto: La cover del libro, dall'ufficio stampa Diesel

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO