"Rosanna Schiaffino e la moda. Abiti da star" in mostra a Milano

Ha aperto i battenti il 20 dicembre, a Palazzo Morando,in via Sant'Andrea, 6, a Milano la mostra "Rosanna Schiaffino e la moda. Abiti da star". Nel 2018, con l’acquisto del guardaroba di Rosanna Schiaffino, il patrimonio di Palazzo Morando, Costume moda immagine si è arricchito, infatti, di creazioni di grandi nomi della moda italiana e internazionale e ha accresciuto la sua collezione di abiti anche di firme poco documentate, come Gianfranco Ferré, Germana Marucelli e Federico Forquet.

La mostra, che resterà aperta fino al 29 settembre, è stata curata da Enrica Morini e Ilaria De Palma.

La mostra "Rosanna Schiaffino e la moda. Abiti da star" resterà aperta, a Milano, fino al 29 settembre

Gli abiti dell’attrice Rosanna Schiaffino, nata a Genova nel 1939 e scomparsa a Milano, nell'autunno del 2009, sono proposti nelle sale dedicate all’esposizione della collezione tessile e testimoniano i suoi cambiamenti di stile dettati non solo dall’epoca, ma anche dalla carriera e dalla vita privata. Fin dagli esordi come attrice, infatti, fondamentali furono le scelte degli abiti e degli stilisti che ne caratterizzarono l’immagine, permettendo alla Schiaffino di cambiare look e di rimanere sempre al passo con i tempi.

Dai vestiti che mettevano in risalto la sua figura da “maggiorata”, alla scelta dello stilista Federico Forquet, allievo di Balenciaga, che realizzò anche l’abito delle sue prime nozze. I suoi capi haute couture, insieme a quelli di Germana Marucelli, alla quale l’attrice era legata da un rapporto di amicizia, di Battilocchi e Carosa rappresentano un periodo di sperimentazione degli stilisti e sarti più in voga sulla scena italiana dell’epoca.

Nel corso del tempo al guardaroba della Schiaffino si aggiunsero nomi del calibro di Yves Saint Laurent con la sua linea “Rive Gauche” e di protagonisti del made in Italy come Valentino e Gianfranco Ferré, nelle declinazioni di alta moda e prêt-à-porter, scelti dall’attrice per il suo ruolo di affascinante signora borghese, si legge nella cartella stampa di presentazione della mostra, realizzata grazie al supporto dell’Università Iulm.

L'esposizione è accompagnata dal catalogo pubblicato da Silvana Editoriale.

Foto: Completo composto da blusa, pantaloni e gilet di Valentino Boutique, primi anni 70 dall'Ufficio stampa della mostra
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO