Apre domani a Firenze Pitti Uomo 95

Apre i battenti domani, alla Fortezza da Basso di Firenze, la 95esima edizione di Pitti Uomo.

Menswear guest designer della kermesse, che chiuderà venerdì 11, è il designer belga Glenn Martens, direttore creativo di Y/Project, che presenterà la nuova collezione uomo autunno inverno 2019/2020 attraverso uno fashion show, mercoledì 9 gennaio alle ore 18.00, presso il Chiostro Grande del Complesso di Santa Maria Novella. Vincitore lo scorso anno del prestigioso Andam Fashion award, Y/Poject è considerato una delle voci più originali della scena fashion contemporanea.

Menswear guest designer della kermesse, che chiuderà venerdì 11, è il designer belga Glenn Martens, direttore creativo di Y/Project

La Fondazione Pitti Immagine Discovery ha poi invitato Aldo Maria Camillo per l’esordio del brand che porta il suo nome: Aldomariacamillo. Dopo un percorso professionale ricco di prestigiose collaborazioni, da Ermenegildo Zegna a Valentino, da Cerruti a Berluti, il designer italiano presenta con una sfilata, giovedì 10 gennaio alle 17 allo Spazio Alcatraz della Stazione Leopolda, la sua prima collezione, concepita come un ideale guardaroba dell’uomo moderno.

Domani, 8 gennaio, in occasione di Pitti Uomo 95, Gucci presenta il nuovo allestimento espositivo delle Period room del Gucci Garden, all'interno dello storico Palazzo della Mercanzia in piazza della Signoria, che subentra all’omaggio a Bjork inaugurato a giugno. Sempre in questa occasione nuovi interventi murali occupano le zone di passaggio tra i vari piani del Gucci Garden: la storia della creazione di Jayde Fish e le frasi immaginifiche di Coco Capitán cedono il passo a una serie di wall inediti, realizzati da due artiste, capaci di coinvolgere il visitatore e di colloquiare con le finestre che si aprono su piazza della Signoria, stabilendo un contatto tra gli spazi di transito del Gucci Garden e lo spazio brulicante della piazza. Inoltre, nella boutique del Gucci Garden, sarà presentata una selezione di oggetti e capi di abbigliamento con le immagini di un artista che per la prima volta collabora con la maison.

Grazie a una nuova collaborazione con Kocca, Korea creative content agency, spiega una nota, Pitti Immagine Uomo torna ad accendere i riflettori sui più interessanti brand dalla Corea del Sud, da varie stagioni una delle realtà più dinamiche della ricerca fashionm con il progetto Concept Korea. A questa edizione, il 9 gennaio alla Dogana, salirà in passerella la collezione di Beyond Closet.

Inoltre, alla Sala Ottagonale, Woolrich presenta il suo nuovo corso, con un’estetica rinnovata dall’immagine al prodotto e invita a un’immersione nell’universo stilistico del brand; un’installazione evento, con un focus sul freddo e sulla performance, che è anche una modalità innovativa di interpretare lo spazio espositivo.

Diadora, invece, renderà omaggio ai suoi 70 anni attraverso l’arte contemporanea, con l’esposizione It Plays Something else. La mostra si sviluppa intorno all’idea di velocità come elemento comune agli sport di cui il marchio è stato punto di riferimento negli ultimi settant’anni. L'apertura è in calendario domani, 8 gennaio alle 22, alla Stazione Leopolda.

Tra le altre novità della kermesse fiorentina anche la collaborazione tra Rossignol e Philippe Model Paris che hanno scelto la piattaforma di Pitti Uomo per presentare la co-lab Rossignol X Philippe Model con un’installazione negli spazi del Giardino di Villa Vittoria. Herno presenterà la collezione Herno Laminarm sartorial engineering all’interno di uno spazio espositivo dedicato in Fortezza. Si tratta di una evoluzione della linea Herno Laminar, lanciata nel 2012 proprio a Pitti Uomo.

Barbour, il giaccone cerato simbolo dell’abbigliamento casual in tutto il mondo, festeggerà 125 anni a Pitti Uomo. Una grande zona di Wp Area sarà dedicata a questo anniversario, con il lancio di una collezione di capi iconici rivisitati ad hoc, una capsule collection in collaborazione con il designer Daiki Suzuki, una nuova linea per le temperature più rigide e un’esposizione di capi d’archivio. Eleanor McDonald, giovane designer londinese che si è recentemente aggiudicata un “Its Award” e il premio della Camera nazionale della moda Italiana, grazie al supporto della divisione Tutorship di Pitti Immagine presenterà una speciale capsule negli spazi di Unconventional.

La Fortezza da Basso, inoltre, darà spazio ai nomi emergenti della scena creativa del Portogallo grazie alla collaborazione di Fondazione Pitti Immagine Discovery con Selectiva Moda/from Portugal, piattaforma dinamica che punta i riflettori sulle collezioni di alcuni dei marchi più interessanti del paese. Allo Spazio Carra, al piano inferiore del Padiglione Centrale, saranno presenti i nomi Caiagua, Ecolã, Hugo Costa, Ideal & Co, Labuta, Nycole, Poente e Westmister.

Foto: Pitti Immagine edizione di giugno, credit Pitti Uomo press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO