• Home
  • News
  • Fiere
  • Bizzi (White): "ora bisogna dare coraggio agli imprenditori, non farli sentire isolati"

Fiere

Bizzi (White): "ora bisogna dare coraggio agli imprenditori, non farli sentire isolati"

Scritto da Isabella Naef

30 lug 2020

"Gli imprenditori adesso hanno paura, bisogna dare loro coraggio, non farli sentire isolati", così, ieri mattina, a Milano, Massimiliano Bizzi, fondatore della kermesse White, in una delle prime conferenza stampa "in presenza" dopo il lockdown, ha confermato le date di White, che si svolgerà dal 24 al 27 settembre, a Milano, e ha raccontato la fatica che momento ma anche la voglia di ricominciare e di dare un segnale positivo alle imprese.

Annunciata anche l'iniziativa Miano loves Italy, un invito a scommettere su Milano, responsabilizzando tutti gli imprenditori italiani a unire le forze, concentrandole sulla capitale meneghina che da sempre li rappresenta. Insomma, da una situazione di difficoltà è scaturito un movimento che vuole supportare Milano e la filiera italiana con tutte le aziende per rassicurare soprattutto gli operatori stranieri che la città è pronta per settembre con rinnovato entusiasmo. "E' un atto di coraggio, ma bisogna crederci e noi, con questa iniziativa, desideriamo dire ai buyer, ai marchi e a tutti gli operatori del settore che ci siamo", ha aggiunto Bizzi.

L'iniziativa Milano loves Italy è un invito a scommettere su Milano, responsabilizzando tutti gli imprenditori italiani a unire le forze

Un atto di coraggio e una sfida scandita dagli hashtag #insiemesiamopiuforti e #iovadoamilano, che esprimono bene la volontà di valorizzare tutte le sinergie che Milano può mettere in campo per tornare a essere un punto di riferimento e destinazione internazionale per gli operatori del settore. L'iniziativa, vede in campo anche Best Showroom, che è il promotore del progetto. Il progetto ha il sostegno di Camera nazionale della moda, Cbi- Camera buyer Italia, Confartigianato con il supporto del Maeci e dell'Ice, Agenzia e Comune di Milano. Inoltre raccoglie adesioni tra altri selezionati showroom milanesi, fiere, agenzie di comunicazione e dei più importanti store di Milano.

White andrà in scena a Milano dal 24 al 27 settembre

Best Showroom è una nuova associazione che raccoglie oltre 70 showroom del capoluogo lombardo con i suoi due portavoce Gigliola Maule e Mauro Galligari. "Avvertiamo tra i clienti sia italiani, sia esteri grande voglia di tornare a Milano e abbiamo già ricevuto numerose conferme dei buyer, che saranno presenti alla fashion week. Dopo mesi di eventi solo digital si percepisce forte la voglia di tornare a Milano per riprendere un rapporto diretto e tangibile con le aziende. Sono molti i clienti che non possono prescindere dal contatto fisico e dal vedere dal vivo i capi, toccarli con mano", ha detto Gigliola Maule.

"Già in questo mese abbiamo avuto la richiesta di appuntamenti in showroom. Sono convinta che incontreremo buyer europei, oltre che italiani, e probabilmente anche parecchi russi", ha aggiunto Maule.

Nelle prossime settimane, in vista della fashion week milanese, sarà organizzato di comune accordo un programma di incoming buyer esteri e italiani. Sarà inoltre creato un percorso e fornito un servizio di courtesy car dedicate, per agevolare al massimo gli spostamenti dei buyer e addetti ai lavori tra gli showroom, White e gli eventi organizzati da Camera della moda. "Per rivitalizzare la città, come accade durante il Salone del Mobile, si prevede l’organizzazione di un calendario tra presentazioni ed eventi nel segno di Milano loves Italy. Saranno coinvolti diversi multibrand store di Milano in cui saranno presentati designer italiani e internazionali. Confartigianato Imprese supporterà un piano articolato di comunicazione, con un focus digital, per promuovere soprattutto oltreconfine il ruolo di Milano e della fashion week di settembre", ha sottolineato Bizzi.

Nel medio-lungo termine sarà nominato un consiglio direttivo dell'iniziativa e un manager super partes, che avrà il compito di implementare una strategia e un piano volto a ottenere contributi per la promozione di iniziative ed eventi su Milano.

Per quanto riguarda White, sarà un'edizione con un focus sulle aziende italiane con il progetto White for Italy. Special guest del salone è Vièn, brand italiano fondato da Vincenzo Palazzo,32enne di Putignano, che crea patchwork di stili e reference all’insegna dell’incontro tra culture differenti.

L'edizione di settembre sarà arricchita dal digitale, che punta a valorizzare e promuovere in primis le aziende italiane e quelle internazionali che hanno scelto di essere a Milano. In quest’ottica è nata l’area speciale White for Italy che svela una serie di eccellenze italiane che si sono imposte a livello internazionale per stile, ricerca e qualità indiscussa del prodotto.

L’esperienza del salone si arricchisce anche del digitale. Per settembre la kermesse lancia B2b Marketplace che offre alle aziende la possibilità̀ di essere online per 12 mesi e di poter interagire con un ampio network di retailer italiani e internazionali. I brand che partecipano alla piattaforma B2b di White possono invitare e contattare non solo gli attuali, ma anche potenziali nuovi clienti selezionandoli sul marketplace, oltre alla possibilità̀ di poter coinvolgere tutta la loro rete commerciale e distributiva per sviluppare il business in modo capillare. La piattaforma è multilingua e i prezzi sono disponibili nelle principali valute, mentre il servizio di customer care è garantito anche in lingua italiana.

"Oggi l’offerta dei siti ecommerce e business to business è vastissima e molti sono simili tra loro; la sfida di White è di offrire visibilità a tutto un mondo di aziende poco conosciute sul mercato che invece, mettendo in rete i negozi che le acquistano e vendono, possono acquisire una forte visibilità e connotazione in termini di brand identity e di notorietà rispetto ai consumatori finali", ha aggiunto Brenda Bellei Bizzi, ceo di White.

"Boutique e i marchi delle piccole e medie imprese rappresentano una vera risorsa per il mercato della moda in quanto danno lavoro a migliaia di persone in Italia e nel mondo. White attraverso il proprio digital vuole creare una piattaforma di sviluppo del business a loro esclusivamente dedicata per preservarli e farli crescere affrontando questo momento di crisi", ha affermato il ceo.

Foto: Dall'ufficio stampa White