Bizzi (Wsm): "inizia il rinnovamento della fashion week maschile"

La prima edizione estiva di White street market, Wsm. ha mostrato "una leggera differenza rispetto a quella invernale, ma non è possibile il confronto con l’edizione di giugno 2018, in quanto Wsm era solo una piccola sezione del salone", hanno sottolineato gli organizzatori della kermesse, in una nota.

L'edizione che si è conclusa ieri, a Milano, ha puntato molto sulla sostenibilità.

Un collettivo olandese ha messo in scena micro-mondi sostenibili

Wsm ha coperto 10mila metri quadrati di superficie espositiva. Tra i marchi presenti anche Converse, Foot Locker, Fila, Vivienne Westwood, Freitag e Candiani Denim. In particolare l’irriverente, audace e ribelle di natura Vivienne Westwood ha portato alla kermesse milanese il suo impegno sociale attraverso un’installazione che, tra alberi e frasi famose, ha presentato le Slogan Tee, a partire dal famosissimo:“buy less, choose well, make it last” che in italiano vuol dire “compra meno, scegli meglio e fallo durare”, e anche la co-lab 24 Bottles x Vivienne Westwood.

Converse, invece, ha selezionato giovani creativi con due elementi in comune: rinnovamento creativo ed eco-sostenibilità. Da qui la scelta di coinvolgere i due artisti Red e ApJp. Rediet, durante la giornata del 15 giugno, per una performance nello spazio Converse, creando una tela da scampoli di canvas di vecchie Chuck Taylor e plastica cestinata.

Presente anche il brand svizzero Freitag, nato nel 1993 dai due graphic designer Markus e Daniel Freitag, che crea borse e accessori utilizzando vecchi teloni di camion, camere d’aria usate e cinture di sicurezza.

Un collettivo olandese, presente grazie al sostegno dell’ambasciata e del Consolato generale del Regno dei Paesi Bassi, ha messo in scena micro-mondi sostenibili, come quello di Gumshoe & Xplct Studio, le cui suole delle scarpe sono ricavate dalla gomma da masticare raccolta e riciclata o Flocus, che attiva l’attenzione sulle tinture ricavate da microorganismi.

"Siamo all’inizio di un cammino che porterà al rinnovamento della fashion week maschile", ha affermato Massimiliano Bizzi, fondatore di White, " sono felice che si sia creata una squadra con Confartigianato Imprese, Mise e Ice Agenzia. È un team che sta dando il massimo e mi entusiasma la strada che Wsm ha intrapreso e che parla al consumatore finale, con la formula del business to consumer.

Foto: L'installazione di Vivienne Westwood al Wsm, dall'ufficio stampa White

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO