Buyer in crescita del 6,9 percento a Mipel

Mipel-TheBagshow, la fiera internazionale di borse e accessori moda ha chiuso i battenti ieri, 17 febbraio, a Milano, registrando un aumento del 6,9 percento dei buyer rispetto alla precedente edizione di settembre.

In flessione a Mipel i buyer internazionali

Rispetto alla precedente edizione di settembre e a preconsuntivo dei primi tre giorni, gli organizzatori, però, hanno registrato una lieve flessione dei buyer internazionali, specie da alcuni mercati di riferimento strategici come la Russia. "Nonostante nel mercato domestico permangano alcune difficoltà, i buyer italiani hanno attestato il loro interesse in rassegna con un +22,7 percento di presenze rispetto all’edizione scorsa", spiega il management della fiera in una nota.

“Gli operatori internazionali”, ha detto il direttore generale di Mipel, Fabrizio Solè, “provengono per circa il 40 percento dai Paesi dell’Asia e per il 50 percento dall’Europa. Si conferma, ancora una volta, lo spiccato interesse del mercato statunitense per l’offerta presentata in rassegna. La presenza dei visitatori è stata giudicata qualitativamente interessante dalle aziende e il focus per le collezioni esposte si è concentrato soprattutto nei confronti della rinnovata offerta presente in rassegna".

"Le aree TheGlamourous e Scenario presentate in questa edizione raccontano l’eccellenza del made in Italy e possono rappresentare un modello di ricerca e sviluppo anche per i grandi marchi", ha aggiunto Roberto Briccola, presidente di Mipel.


 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO