• Home
  • News
  • Fiere
  • Denim Première Vision Milano chiude a quota 1225 visitatori

Denim Première Vision Milano chiude a quota 1225 visitatori

Scritto da Isabella Naef

21 ott 2021

Fiere

Denim Premiere Vision Milan, credit FashionUnited

Sono stati 3750, di cui 2525 online e 1225 in presenza, i visitatori complessivi di Denim Première Vision, la settimana della moda dedicata al denim che è andata in scena in versione ibrida, online (dall’11 al 15 ottobre) e fisica, a Milano, il 13 e 14 ottobre.

I visitatori sono stati 3750, di cui 2525 online e 1225 in presenza

Dopo due anni di incontri solo online organizzati attraverso le Digital denim week, la comunità del denim, quindi, si è riunita di nuovo di persona per il salone Denim Première Vision a Milano. Focus della kermesse, sia attraverso i digital talk, sia attraverso gli incontri in fiera con gli esperti del settore, è stata la sostenibilità.

L’obiettivo della fiera, hanno sottolineato gli organizzatori in una nota, restano le soluzioni concrete che rispondano alle esigenze di sourcing dei marchi e la possibilità per i marchi presenti di dare visibilità alle loro collezioni.

Tornando alle soluzioni che aiutano le aziende a essere maggiormente sostenibili, risparmiando anche tessuto, acqua ed energia nel processo di produzione, Itema, azienda attiva nelle soluzioni avanzate per la tessitura, era presente con il suo dispositivo meccatronico iSaver, pensato e sviluppato da Itemalab, la società indipendente di Itema Group dedicata all’innovazione di prodotto e processo per il mondo industriale, che consente ai tessitori di denim di risparmiare fino a 1.000 chili di cotone per telaio all’anno ed evitare lo spreco di circa 20 milioni di litri di acqua.

Elleti Group, invece, ha presentato l’ultima edizione del suo progetto “Green replicants” nella sua versione “Lighter. Better. Wiser”. Il progetto, inaugurato qualche anno fa, mira a ricreare alcuni dei pezzi iconici del Museum of Denim by Elleti Group, attraverso l’utilizzo delle più avanzate tecnologie ecosostenibili di oggi. Presso l’area “Immaterial Mode”, un progetto speciale ideato da Denim Première Vision in collaborazione con Elleti Group e Sense, ha accompagnato i visitatori alla scoperta di una selezione di pezzi leggendari di Mode con un’installazione con realtà aumentata.

Tra gli altri espositori presenti anche Officina+39 che ha porta a Denim Première Vision le sue innovazioni frutto di una ricerca dedicata alla chimica applicata al tessile.

Tra gli espositori che hanno presentato le loro collezioni di denim sono state tante le aziende turche: Bossa, Bregla, Dnm Denim, Dynamo, Indigo Tunel, Kilim Denim, M Blue, W Denim, solo per citarne alcune. Delago, Outside Denim Lab, Pg Denim, invece, tra le italiane.

Dopo Milano, con il salone in agenda per ottobre 2021, la kermesse si sposterà a Berlino, il 17 e 18 maggio 2022, presso l’Arena Berlin, con le collezioni fall winter 23-34.

Denim Premiere Vision Milan, credit FashionUnited