La moda italiana vola a Chic

Chic, il salone in calendario a Shanghai dal 13 al 15 ottobre 2015 presso il National Exhibition and Convention Center, vedrà la presenza di una selezione di aziende italiane di abbigliamento, accessori e calzature, protagoniste del nuovo progetto espositivo "La moda italiana", capitanato da Ente Moda Italia e Agenzia Ice e realizzato in collaborazione con Sistema moda Italia e Assocalzaturifici, con il sostegno del Ministero dello Sviluppo economico.

Il salone, arrivato alla 24esima edizione, a partire da quest'anno e in linea con gli altri principali appuntamenti internazionali della moda si svolgerà due volte l'anno, comprendendo anche l'edizione estiva.

"Il mercato cinese sta esprimendo una domanda sempre più diversificata e dalle immense potenzialità, e per questo crediamo sia importante presentarci con una iniziativa espositiva comune, organizzata in entrambe le edizioni annuali del salone, quindi anche a quella del prossimo ottobre con le collezioni primavera-estate 2016, per dare continuità alla presenza italiana. La vera sfida è infatti quella di una mappatura approfondita della distribuzione multimarca cinese e degli showroom di alto profilo: un grandissimo lavoro di contatti che stiamo facendo assieme all'ufficio Ice di Shanghai, e che ha l'obiettivo di accompagnare la crescita di queste realtà del retail cinese e indirizzarle a un prodotto moda di qualità come quello italiano", ha sottolineato Alberto Scaccioni, amministratore delegato di Emi.

"Siamo molto soddisfatti di essere davvero riusciti a fare sistema", ha detto il presidente di Sistema moda Italia, Claudio Marenzi

"Siamo molto soddisfatti di essere davvero riusciti a fare sistema", ha aggiunto il presidente di Sistema moda Italia, Claudio Marenzi. "Il progetto è ospitato nel nuovissimo e immenso quartiere fieristico National Exhibition and Convention Center, in cui si svolgerà in contemporanea Intertextile, manifestazione di riferimento per il Tessile, che ospita per l'ottava volta l'edizione cinese di Milano Unica. Vedere raccolta nelle stesse date e nella stessa venue tutta la fiiliera italiana del sistema moda, oltre a favorire la visitazione di importanti operatori cinesi, ha dato senz'altro un forte segnale di coesione del nostro Paese, che è riuscito a superare i propri individualismi e a presentarsi unito come non mai sul gigantesco mercato cinese".

"Il mercato cinese è una priorità per Assocalzaturifici e vogliamo continuare a promuovere il made-in-Italy in Cina rafforzando, insieme a Ente Moda Italia e Sistema Moda Italia, la sinergia del sistema fashion italiano, che per la prima volta sta lavorando compatto su un mercato allo stesso tempo promettente e complesso", ha spiegato Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici.
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO