• Home
  • News
  • Fiere
  • Milano Unica: 2400 le aziende visitatrici di cui 400 straniere

Fiere

Milano Unica: 2400 le aziende visitatrici di cui 400 straniere

Scritto da FashionUnited

16 set 2020

Si è chiusa il 9 settembre, a Fieramilano Rho, la 31esima edizione di Milano Unica, dove 207 aziende espositrici, di cui 171 italiane e 36 straniere, hanno presentato le collezioni di tessuti e accessori dell’alto di gamma per uomo, donna e bambino autunno inverno 2021/2022.

Alessandro Barberis Canonico, presidente di Milano Unica:" le fiere fisiche sono fondamentali per il comparto tessile e dell’accessorio"

Sono 2.400 le aziende che hanno visitato la prima fiera fisica in Italia dopo il lockdown. Inaspettata, la partecipazione di aziende estere (circa 400)." In particolare da segnalare la presenza di rappresentanze americane, giapponesi, inglesi, francesi, svizzere e tedesche", hanno spiegato gli organizzatori.

“In sicurezza, grazie alle stringenti misure adottate, è stato lanciato un messaggio di fiducia ampiamente condiviso dagli espositori e dai buyer intervenuti, che mi auguro faccia da rompighiaccio nel concorrere a ricreare le condizioni per la ripresa”, ha sottolineato Alessandro Barberis Canonico, presidente di Milano Unica. "Le fiere fisiche sono fondamentali per il comparto tessile e dell’accessorio, per la natura stessa del prodotto che prende vita nel momento in cui è presentato dal vivo”, ha aggiunto Barberis Canonico.

“E’ stata un’edizione complessa, non solo nella gestione dei due giorni in fiera. Le incertezze conseguenti all’andamento della pandemia nel mondo, hanno messo a dura prova il lavoro di impostazione e organizzazione dell’evento. La soddisfazione degli espositori e dei buyer intervenuti ripaga ampiamente la dedizione e l'impegno profuso da tutto lo staff di Milano Unica. Non si è trattato solo di un evento di immagine per tenere alta la bandiera del made in Italy, ma anche di un momento importante di contatti e trattative", ha aggiunto Massimo Mosiello, direttore generale di Milano Unica.

Foto: Milano Unica, media centre