• Home
  • News
  • Fiere
  • Pitti Bimbo punta su scouting, servizi e partnership con i marchi

Pitti Bimbo punta su scouting, servizi e partnership con i marchi

Scritto da Isabella Naef

3 dic 2015

Fiere

L'attenzione di Pitti Immagine sarà rivolta alla moda bimbo nei prossimi mesi. In nome di una strategia che vede gli organizzatori della kermesse sempre più partner strategici dei marchi e delle griffe su periodi che vanno oltre la durata della fiera, ieri, a Milano, presso il Mudec, è stato spiegato a stampa e operatori che l'82esima edizione della kermesse dedicata alla moda bimbo, in calendario dal 21 al 23 gennaio, sarà ancora più concentrata sui servizi alle aziende e, naturalmente, sull'universo dell'abbigliamento bambino, in uno scenario mutato e che attraversa momenti anche difficili a causa della contrazione dell'export verso alcuni Paesi, Russia in primis, così importanti per questo segmento di mercato.

Pitti Bimbo andrà in scena dal 21 al 23 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze. Presenti 445 marchi

La fiera ospiterà 445 marchi, di cui 216 i marchi provenienti dall’estero (46 percento del totale) e 80 i nomi nuovi. Le sezioni della kermesse sono 8: Pitti Bimbo, Sport Generation, KidzFizz, SuperStreet, EcoEthic, Apartment, Pop Up Stores, Fashion at Work.

Ricerca, scouting, mix di marchi e griffe che confezionano collezioni bambino con un approccio sartoriale da vera e propria maison, e servizi, tra cui la app per la raccolta ordini su Ipad, che sarà rilasciata a gennaio da Fiera Digitale, braccio tecnologico di Pitti Immagine, sono gli assi nella manica con cui Pitti Bimbo aprirà i battenti il 21 gennaio.

"La ricerca è l'elemento su cui bisogna lavorare, quest'anno ci sono 80 nuove aziende. Abbiamo 445 collezioni", ha detto Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine aggiungendo che poichè si è accorciato il periodo di permanenza alle fiere da parte degli operatori, "molti arrivano la mattina e tornano a casa la sera", ci sono ampi margini su cui lavorare per fare in modo che la kermesse dedicata al childrenswear torni a catturare la giusta attenzione. Numeri alla mano, Pitti Bimbo dello scorso gennaio si è chiuso registrando 6700 compratori, in calo rispetto ai 7200 buyer del gennaio 2014. I compratori italiani erano 4.300 (a gennaio 2014 erano 4.500), mentre quelli esteri circa 2.400, in flessione sui 2.700 del 2014.

Sulle flessioni registrate, dovute alle difficili condizioni geopolitiche in molti Paesi, oltre che alla crisi econimica, gli organizzatori stanno lavorando. "Stiamo facendo un lavoro intenso sui compratori, abbiamo iniziato qualche anno fa e nelle ultime edizioni questo lavoro è stato sostenuto dall'Ice", ha detto ieri il management della kermesse.

Tra le novità della prossima edizione ci sono le collezioni luxury di Apartment

Tra le novità della prossima edizione, come ha spiegato Agostino Poletto, vice direttore generale di Pitti Immagine, ci sono le collezioni luxury di Apartment. "A gennaio sarà protagonista Apartment, il progetto dedicato al contemporary lifestyle di ricerca per la moda bimbo: una sezione unica che racchiude una sofisticata selezione di collezioni internazionali di abbigliamento e accessori pensate per i buyer delle boutique più esclusive. Novità assoluta, una speciale sfilata che ricreerà al piano superiore del Lyceum l’atmosfera di un atelier, con modalità di presentazione da maison di alta moda. Tra i marchi di questa edizione figurano 120%, Amberley London, Babol Cachemire Milano, Caramel Baby & Child, Émile et Ida, Grevi, Hilda.Henri, Hucklebones, Jessie and James London, Lamantine Paris & Milan, Moon et Miel, Olive, Pépé, Pèro, Stella Jean.

Tra i debutti ci sarà quello di N°21, il brand disegnato da Alessandro Dell’Acqua

Tra i debutti ci sarà quello di N°21, il brand disegnato da Alessandro Dell’Acqua, che ha scelto la piattaforma di Pitti Bimbo per debuttare con la prima collezione Kids, dedicata a bambini dai 4 ai 12 anni, nata da un accordo di licenza pluriennale con Grant spa. Tra i rientri, invece, ci saranno Miss Blumarine, uno dei marchi iconici della moda bimbo, che presenterà in anteprima la nuova collezione per il prossimo autunno inverno 2016; e Guess kids. Tra gli eventi in città da segnalare anche l’happening organizzato da Monnalisa, che celebra la collezione autunno inverno 2016 con un fashion show a Palazzo Corsini, la sera del 21 gennaio.

Pitti Generation(s) è il tema-guida dei saloni di gennaio e parlerà di come nella moda di oggi il concetto dominante sia la simultaneità di tante generazioni diverse, nel modo di vestirsi e negli stili di vita.

Una volta terminata la fiera fisica, si aprirà quella diigitale. Pitti Bimbo 82 sarà online su e-pitti.com per 8 settimane a partire dal primo febbraio. I brand internazionali ospitati all'interno della piattaforma presenteranno, nel loro stand digitale, le collezioni autunno inverno 2016/17, immagini di prodotto e contenuti.