• Home
  • News
  • Fiere
  • Pitti Connect: 2800 i buyer all'edizione digitale di Pitti Filati

Fiere

Foto: Pitti Filati, dall'ufficio stampa Pitti Immagine

Pitti Connect: 2800 i buyer all'edizione digitale di Pitti Filati

Scritto da FashionUnited

30 apr 2021

L'edizione digitale di Pitti Filati 88 è andata online su Pitti Connect dall'8 febbraio al 5 aprile. "Arricchita nei contenuti e capace di offrire servizi efficaci e feedback rapidi, la piattaforma ha creato connessioni tra espositori, buyer e stampa specializzata, accendendo i riflettori sulle migliori aziende rappresentative dell'eccellenza della filatura, generando contatti, opportunità commerciali e visibilità mediatica, anche grazie a progetti speciali e agli input creativi offerti dallo Spazio Ricerca", hanno spiegato gli organizzatori della kermesse.

Il numero delle visite e quello delle visualizzazioni di pagina hanno segnato un aumento significativo rispetto alla prima edizione, mentre i buyer che hanno interagito con gli espositori sono stati oltre 2.800.

Ecco nel dettaglio i numeri di questa edizione: 3150 gli operatori accreditati, 162766 le visualizzazioni di pagina, 25196 le visite; mentre la media di pagine consultate a visita è stata di 6,4. I buyer sono stati 2800. "È questo il numero dei compratori che, da tutto il mondo, hanno visitato Pitti Connect per scoprire le aziende di Pitti Filati, per conoscere in anteprima le novità delle collezioni attraverso i contenuti editoriali e per interagire con gli espositori. I buyer italiani sono stati 1.450", hanno specificato gli organizzatori.

I buyer esteri sono stati 1.350, prevalentemente da Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Giappone, Francia, Russia, Spagna, Svizzera, Turchia, Olanda, Danimarca, Belgio, Cina- Hong Kong, Austria, Portogallo.

Tra i buyer che hanno visitato Connect figurano Banana Republic (Usa), Billy Reid (Usa), Calvin Klein (Usa), Christopher Kane (Regno Unito), Diesel (Italia), Dries Van Noten (Belgio), Dsquared2 (Italia), Ermenegildo Zegna (Italia), Gerard Darel (Francia), Gianni Versace (Italia), Gilmar (Italia), Giorgio Armani (Italia), Hugo Boss (Svizzera), John Varvatos (Usa), Johnstons of Elgin (Regno Unito), Lacoste (Francia), Lands End (Usa), Louis Vuitton (Francia), Luisa Cerano (Germania), Maerz (Germania), Marc Cain (Germania), Marc Jacobs (Usa), Max Mara (Italia), Nordstrom (Usa), Onward Kashiyama (Giappone), Paul Smith (Regno Unito), Rag & Bone (Usa), Ryan Roche (Usa), Salvatore Ferragamo (Italia), Staff International (Italia), Theory (Usa), The Row (Usa),Tod’s (Italia), Valentino (Italia), Vince (Usa).