Pitti Filati al via a Firenze con 110 marchi

Si è aperta questa mattina, a Firenze, alla Fortezza da Basso, l'80esima edizione di Pitti Filati. La kermesse resterà aperta fino a venerdì 27 gennaio.

La fiera proseguirà poi online, dal 2 febbraio al 23 aprile, su e-Pitti.com.

Il salone, manifestazione internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria, beneficia del contributo straordinario di Mise e Agenzia Ice, nell'ambito del piano triennale 2015-2017 promosso dal Ministero dello Sviluppo economico a sostegno delle fiere italiane e del made in Italy. Il contributo è dedicato al potenziamento delle attività di ospitalità, media relation e pubblicità.

In contemporanea a Pitti Filati, alla Stazione Leopolda si svolge Vintage Selection

Tra le sezioni della fiera, figura Fashion At Work, area al piano inferiore del Padiglione Centrale che riunisce espositori italiani e stranieri impegnati in consulenze stilistiche, progettazione punti e prototipi, stampa su maglia, macchine per maglieria, bottoni e minuterie, accessori e passamanerie, ricami e applicazioni, tintorie e finissaggi, quaderni di tendenza e bureaux de style, sistemi di codifica del colore, sistemi software per il disegno o la confezione.

In contemporanea con il salone, alla stazione Lepolda va in scena la 29esima edizione di Vintage Selection, il salone-evento di abbigliamento, accessori e oggetti di design vintage.

In totale sono 110 i marchi presenti a Pitti Filati, di cui 15 provenienti dall'estero (Regno Unito, Giappone, Romania, Perù, Germania, Turchia, Taiwan, Svizzera).

All'edizione di gennaio 2016 hanno partecipato alla kermesse 4.250 i buyer, dei quali 1.800 (42,3 percento del totale) da oltre 50 paesi.

I principali mercati esteri di riferimento sono stati Gran Bretagna, Germania, Francia, Stati Uniti, Spagna, Turchia, Svizzera, Olanda, Giappone, Russia.

Foto: Vintage Selection, credit Pitti Immagine press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO