• Home
  • News
  • Fiere
  • Pitti Uomo: l'evento di Ann Demeulemeester cancellato e posticipato a giugno

Pitti Uomo: l'evento di Ann Demeulemeester cancellato e posticipato a giugno

Scritto da Isabella Naef

6 gen 2022

Fiere

Courtesy of Pitti Immagine

Un altro evento cancellato a Firenze, in occasione di Pitti Uomo. Si tratta della presentazione dello special guest della kermesse: Ann Demeulemeester. L’annuncio è stato fatto ieri nel tardo pomeriggio dagli organizzatori di Pitti Immagine che, due giorni fa, hanno ribadito la volontà di andare avanti con la fiera nonostante la crescita dei contagi da Covid-19 e le conseguenti defezioni di alcuni marchi come Brunello Cucinelli e nonostante la cancellazione degli eventi e delle sfilate di diverse griffe come Giorgio Armani, per esempio. E’ stata rimandata ad aprile anche la presentazione del progetto Vintage di Valentino, inizialmente prevista dal 13 al 20 gennaio, a Milano.

Ieri in serata il Governo ha emanato altre misure volte al contenimento della pandemia e del picco record dei contagi registrato in questi giorni. Ieri, 5 gennaio, sono stati registrati 51.587 nuovi casi giornalieri di Coronavirus in Lombardia a fronte di 214.700 tamponi eseguiti, un nuovo record di casi da inizio pandemia.

“Pitti Immagine si prepara ad aprire l’edizione 101 di Pitti Uomo, con 600 nuove collezioni di moda maschile che saranno presentate in Fortezza da Basso. Ma l’attuale evoluzione dei contagi e le conseguenti misure di contenimento adottate dal Governo italiano e dagli altri paesi impediscono in alcuni casi di realizzare un singolo evento nella sua giusta forma, con le sue necessarie caratteristiche. E questo è purtroppo il caso dell’evento speciale dedicato al nuovo corso di Ann Demeulemeester”, si legge in una nota di Pitti Immagine.

Lapo Cianchi: “abbiamo deciso di rimandare l’evento all’edizione di Pitti Uomo, a giugno 2022”

“Il progetto che volevamo, insieme a Claudio Antonioli e alla stessa Ann Demeulemeester, tutti uniti da un grande entusiasmo, era una festa di moda, musica, intrattenimento e socialità, dove le persone e le loro interazioni costituivano parte integrante dello spettacolo. Nel corso delle ultime settimane abbiamo cercato di adattare il progetto alle mutate condizioni ambientali, garantendo la massima sicurezza a tutte le persone coinvolte nella produzione, ma via via quel progetto si è come svuotato e non era più possibile mantenerne lo spirito originario. La celebrazione della lunga e prestigiosa carriera di Ann e il saluto al nuovo promettente corso meritano le condizioni migliori: per questo, a malincuore, abbiamo deciso di rimandare l’evento alla prossima edizione di Pitti Uomo, a giugno 2022”, ha spiegato Lapo Cianchi, direttore comunicazione ed eventi speciali di Pitti Immagine.

La kermesse fiorentina del giugno 2021 ha registrato 6mila visitatori, di cui oltre 4.000 buyer. A giugno 2019 i visitatori erano 30mila e 18.500 i buyer

La kermesse fiorentina del giugno 2021 ha registrato 6mila visitatori, di cui oltre 4.000 buyer (con una percentuale complessiva di compratori esteri di poco inferiore al 30 per cento). A giugno 2019 i visitatori erano 30mila e 18.500 i buyer. Va specificato che i dati non sono omogenei in quanto la 100esima edizione della kermesse dedicata all’uomo del giugno 2021 è andata in scena insieme a Pitti Bimbo.

I saloni fiorentini hanno anche un’edizione digitale: Pitti Connect, piattaforma digitale per il networking e un marketplace per generare opportunità di business e integrare le fiere fisiche. L’iniziativa permette agli espositori dei saloni di aumentare la visibilità, attivare contatti commerciali ed essere supportati nel ricevere ordini.