Pitti Uomo: la guest nation è l'Australia

L'Australia sarà il Paese ospite della prossima edizione di Pitti Uomo, kermesse in agenda dal 13 al 16 giugno, alla Fortezza da Basso di Firenze. "I nomi più promettenti della scena fashion australiana saranno protagonisti a Firenze del progetto speciale Gues Nation, presentato da Fondazione Pitti Immagine Discovery in collaborazione con The Woolmark Company, in occasione di Pitti Immagine Uomo 92", ha spiegato il management di Pitti Immagine, in una nota.

Nel dettaglio, sette giovani designer australiani sono stati selezionati in collaborazione con Australian Fashion Chamber per presentare le loro collezioni alla Fortezza da Basso nell’area speciale dello Spazio Carra (padiglione centrale, piano Inferiore). I sette brand protagonisti saranno Chris Ran Lin, Commas, Double Rainbouu, EX Infinitas, Sener Besim, Strateas.Carlucci e Ten Pieces.

"Siamo felici di presentare Guest Nation Australia alla prossima edizione di Pitti Uomo", ha detto Andrea Cavicchi, presidente della Fondazione Pitti Immagine Discovery. "Da sempre il nostro obiettivo è quello di promuovere e sostenere la ricerca culturale e artistica, negli ambiti in cui la moda trae ispirazione creativa e alimenta la propria capacità di sperimentazione. L’Australia sta diventando uno dei luoghi più interessanti, e in rapida crescita, per il fashion e la creatività contemporanei: per questo abbiamo deciso di renderla protagonista del progetto Guest Nation".

“Da tempo lavoriamo a stretto contatto con le istituzioni australiane che promuovono la moda a livello internazionale”, ha aggiunto Raffaello Napoleone, direttore generale di Pitti Immagine. “Con questo progetto vogliamo mettere in scena l'essenza del design e del lifestyle che vengono dall’Australia, grazie a una piattaforma globale come Pitti Uomo, con il suo pubblico di top buyer, stampa e key player della moda internazionale".

A ciascuno stilista è stato chiesto di realizzare la propria collezione primavera estate 2017 utilizzando lana Merino australiana, per sottolineare le capacità di questa materia prima di adattarsi a tutte le condizioni climatiche. “The Woolmark Company ha introdotto ciascuno dei sette designer alla catena produttiva della lana Merino", ha detto Stuart McCullough, managing director di The Woolmark Company.

Ad accompagnare il lavoro dei designer sarà anche la mostra fotografica e il progetto digitale concepito per l’occasione dal fotografo australiano Bartolomeo Celestino. Artista concettuale che lavora con video, fotografia e scultura, Celestino si concentra nella sua ricerca sui temi della serialità, del ritorno alla natura e della sua sublimazione, utilizzando formati panoramici per dare rappresentazione ai suggestivi paesaggi australiani.

Foto: Commas founder, Pitti Uomo press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO