Sono 562 i marchi protagonisti a White

Sono 562 i marchi che parteciperanno alla prossima edizione di White, in calendario dal 21 al 24 settembre in zona Tortona, a Milano.

Special project di White sarà il brand belga A.F. Vandevorst

La kermesse, patrocinata dal Comune di Milano, si sviluppa su una superficie allestita di circa 22mila metri quadrati distribuiti tra le location di Tortona 27 presso il Superstudio Più, Tortona 31, presso l'Opificio, Tortona 35, presso l'Hotel NHow e Tortona 54, l'Ex Ansaldo.

Alla kermesse parteciperanno 562 marchi, di cui 375 brand italiani e 187 esteri.

"Da un paio di stagioni Milano e White crescono in modo importante", ha commentato Massimiliano Bizzi, fondatore di White, "grazie alle iniziative e attività organizzate a livello di sistema, come per esempio il progetto Milano XL e la sinergia tra le fiere in date ravvicinate".

"Anno dopo anno White continua a evolvere nei numeri: a oggi gli espositori sono 562, tra nazionali e internazionali, una crescita che si consolida sempre di più tra gli operatori del settore e sui media che considerano White come la migliore occasione per valorizzare la creatività di tante aziende e giovani stilisti. Talenti che, proprio qui, possono sperimentare le proprie idee e i nuovi linguaggi per tramutarli in opportunità di mercato e di stile", ha sottolineato ieri mattina, a Milano, durante la conferenza stampa di presentazione del salone, l'assessore alla Moda e design del Comune di Milano, Cristina Tajani.

"Quest’anno", ha concluso l’assessore Tajani, " grazie alla seconda edizione di “Milano XL” e alle sue sei installazioni, proseguiamo nel racconto diffuso del made in Italy, con l’unico obiettivo di promuovere in modo concreto e creativo l’immagine dell’Italia e del suo sistema moda: dalla moda alla cosmesi, dall’occhialeria al gioiello, passando dal tessile alla calzatura sino al mondo degli accessori".

White andrà in scena dal 21 al 24 settembre

Sono 562 i marchi protagonisti a White

Special guest della kermesse è il marchio Fiorucci che ha alle spalle una storia tutta italiana, iniziata a Milano nel 1967 con Elio Fiorucci definito il “paladino della moda democratica”.

Nel 2015 il brand è stato acquisito da Janie e Stephen Schaffer, che lo hanno rilevato puntando sui suoi valori come ironia, heritage italiano, contaminazioni con l’arte e la musica, attraverso una strategia multicanale, iniziata con l’apertura del flagship store nel cuore di Londra, nel quartiere di Soho.

Fiorucci, quindi, tornerà protagonista a Milano con un'area speciale all’interno di White, in Tortona 27 Superstudio Più, dove presenterà la nuova collezione primavera estate 2019. Sarà inoltre aperto un Fiorucci pop up store, aperto al pubblico, nella location di White Tortona 31, Archiproducts, dove sarà possibile acquistare la collezione autunno inverno 2018.

Special project di White, invece, sarà il brand belga A.F. Vandevorst che sarà presente al Tortona 27 | Superstudio Più, all’interno di un’area speciale con la nuova collezione, mentre al Tortona 31|Archiproducts il duo di Anversa realizzerà una speciale installazione e pop up store (aperto al pubblico) per celebrare l’anniversario del brand che compie 20 anni.

Al numero 31 di via Tortona saranno presenti alcuni temporary showroom come quelli di Ilaria Nistri, forte_forte e Fila, marchio reso famoso da diversi sportivi degli anni Settanta e Ottanta, oggi in fase di rilancio.

Sempre al Tortona 31|Archiproducts sarà presente l’area speciale in collaborazione con il tradeshow olandese Modefabriek, che porterà a Milano una selezione dei brand più rappresentativi della propria realtà, come Femmes Du Sud, Ruigrok Vd W, Maium, A.Bostroem, Daily Paper e Kings of Indigo.

"Siamo davvero felici di collaborare con White. L’iniziativa si integra perfettamente con tutti i nostri progetti, come Modefabriek, il nostro salone di moda internazionale di Amsterdam, e Denim Days, il nostro festival itinerante dedicato al jeans. Crediamo che questa collaborazione rappresenti un modo di sviluppare interessanti opportunità di business per il futuro. Questo è il motivo per cui siamo felici di collaborare con White portando a Milano i marchi olandesi, dove incontreranno un’audience attenta e internazionale", ha affermato Lucel van den Hoeven, ceo di Modefabriek.

Foto: Fiorucci e Fila, credit White press office