The Wool lab presentato a Pitti Uomo

The Wool lab, guida stagionale alla miglior selezione di tessuti e filati in lana presenti in commercio, realizzata da The Woolmark company, viene presentata a Pitti Uomo, kermesse in scena a Firenze da ieri, martedì 8 gennaio, a venerdì 10 gennaio.

"Per rispondere alle esigenze dei brand e degli stilisti, la stagione primavera/estate 2020 che verrà presentata a Firenze si rinnova completamente presentando una suddivisione in categorie di prodotto con l’obiettivo di facilitare e indirizzare al meglio la ricerca dei tessuti, fornendo un approccio più mirato e diretto ai materiali ed ai prodotti più innovativi sviluppati in lana. Inizialmente concepita come guida d’ispirazione divisa in macro-tendenze", spiega The Woolmark Company, in una nota.

Le sei categorie di prodotto orientate verso il mondo della moda sono: suiting (tessuti per abiti formali), outerwear (tessuti per capi adatti all’esterno, come trench o cappott)i; shirts e blouses (tessuti da camiceria, abiti da donna e stampe); jersey e knitwear (filati, jersey e maglieria, jacquard e non); informal (tessuti informali per giacche e pantaloni) e lab (Ispirazioni innovative e sperimentali).

Da questa edizione, The Wool Lab si evolve anche a livello digitale. Infatti, durante le fiere verrà fornito ai visitatori un dispositivo che, attraverso la scansione del codice Qr applicato su ogni campione, permetterà loro di fare una selezione dei tessuti o filati di interesse e di ricevere una email con tutti i dettagli tecnici del prodotto e i contatti del fornitore di riferimento.

Foto: The Woolmark Company

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO