• Home
  • News
  • Fiere
  • White di settembre si focalizza sull'Italia e si allea con gli showroom milanesi

Fiere

White di settembre si focalizza sull'Italia e si allea con gli showroom milanesi

Scritto da Isabella Naef

3 lug 2020

White Milano conferma le date e andrà in scena, quindi, dal 24 al 27 settembre, in zona Tortona. La kermesse, come ha spiegato a FashionUnited Massimiliano Bizzi, fondatore di White Milano, sarà focalizzata sulle aziende italiane, che stanno attraversando un momento molto difficile. "L'edizione del prossimo settembre intende aiutare le imprese italiane e si chiamerà White for Italy", ha detto Bizzi.

Al via dal 24 al 27 settembre anche un progetto con Best showroom, associazione milanese

Parallelamente, negli stessi giorni, prenderà il via un altro progetto realizzato in collaborazione con Best showroom, nuova associazione che raccoglie oltre 50 showroom milanesi. Milano Loves Italy, questo il nome dell'iniziativa, coinvolgerà i marchi degli showroom milanesi, alcuni dei quali saranno ospitati a White, in zona Tortona, e creerà una sinergia con imprenditori e aziende in modo da dare maggiore visibilità alle etichette stesse di fronte al pubblico dei buyer e della stampa.

L'iniziativa, come spiega il management di White in una nota, vuole supportare la filiera italiana con tutte le sue aziende per rassicurare soprattutto gli operatori stranieri che Milano sta lavorando ed è pronta per settembre con rinnovata energia ed entusiasmo. "Dobbiamo unirci, creare sinergie, fare sistema", ha sottolineato Bizzi, "e ciò non solo dal punto di vista economico e concreto ma anche supportandoci psicologicamente in tempi incerti".

Le aziende, in virtù della collaborazione con l'associazione degli showroom potranno esporre sa in zona Tortona, sia sul digitale oppure scegliere una sola delle due modalità. "CI saranno due piattaforme, quella di White e quella di Best showroom". ha specificato il fondatore di White Milano.

“E proprio grazie all’unione e coesione tra diverse realtà si potrà mostrare la nostra forza e leadership nel settore moda. Il vero cambiamento è proprio questo: l’unione. Con un obiettivo unico Milano e l’italia", ha affermato Bizzi.

"Come amministrazione guardiamo con entusiasmo a tutte le iniziative che si stanno mettendo in campo per far ritrovare a Milano il suo ruolo di riferimento e di guida nel comparto fashion internazionale dopo oltre quattro mesi di stop, dovuti all’emergenza Covid- 19", ha aggiunto l’assessore alle Politiche per il lavoro, attività produttive, moda e design, Cristina Tajani.

“Come ben sappiamo il virus ha contagiato tutto il mondo e, fra tutte le città, certamente Milano è quella più colpita. La nostra Milano. Una città abitata soprattutto da non milanesi e capitale indiscussa del fashion. Da qui tutto deve ripartire. Tutti noi dobbiamo sentire e considerare Milano come la nostra porta bandiera", hanno sottolineato i promotori di Best showroom Gigliola Maule, Elisa Gaito, Mauro Galligari, Francesco Casile e Giulio di Sabato

In concreto grazie al contributo speciale del Maeci, il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, e Agenzia Ice a sostegno delle fiere del made in Italy, White e Best showroom organizzano un programma di incoming buyer esteri e italiani, che potranno spostarsi in modo veloce e sicuro tra i vari appuntamenti della fashion week, anche grazie a un servizio di courtesy car dedicate.

"Grazie al Maeci e all'Ice sono previste anche agevolazioni economiche per le aziende che intendono partecipare alla fiera", ha spiegato Massimiliano Bizzi.

Come anticipato, saranno presenti al salone una serie di aziende italiane promosse tramite una serie di eventi online e presentazioni (anche in streaming) in un mix tra fisico e digitale. Al momento il management della fiera sta lavorando proprio su questo fronte e non è possibile dare un numero indicativo delle aziende che saranno presenti. "I numeri non saranno sicuramente quelli delle edizioni precedenti", ha osservato Bizzi.

"Siamo un grande team e quando parlo di squadra, mi riferisco a tutti noi che insieme alle istituzioni cercheremo di supportare al massimo le nostre imprese per permettere loro di ripartire", ha osservato Giuseppe Mazzarella, presidente Confartigianato moda.

Foto: Installazione di Angelo Cruciani in piazza Duomo, foto di Manuel Scrima, dall'ufficio stampa White