White Milano aprirà i battenti il 22 febbraio

White Milano andrà in scena in zona Tortona, nella capitale della moda italiana, dal 22 al 25 febbraio. Le location sono quattro Tortona 27, Superstudio Più, Tortona 31, Opificio, Tortona 35, Hotel NHow e Tortona 54, Ex Ansaldo per creare un percorso sempre più in linea con differenti esigenze di buying.

Lo special guest sarà Strateas Carlucci, brand australiano che prende il nome dai suoi fondatori Peter Strateas e Mario-Luca Carlucci.

Per la prima volta alla kermesse milanese, Strateas Carlucci presenterà in anteprima la sua collezione all’interno di una sala in Tortona 27, Superstudio Più. La label ha ottenuto sin dagli esordi il successo internazionale: tra i principali premi vinti, il National designer award, presentato da Tiffany & Co al Virgin Australian Melbourne fashion festival, e l’International Woolmark prize.

Lo special guest sarà Strateas Carlucci, brand australiano che prende il nome dai suoi fondatori Peter Strateas e Mario-Luca Carlucci

Tra i brand internazionali presenti al salone troviamo la londinese Clio Peppiatt, che con le sue creazioni sostenibili caratterizzate da ricami realizzati a mano e intrisi di femminilità contemporanea, celebra l’artigianalità, appresa anche grazie alla formazione presso Alexander McQueen e Matthew Williamson.

Tra le novità dell’edizione di febbraio l’area knit lab, dedicata al mondo della maglieria e delle sue declinazioni creative. Presenza speciale dell’area è il brand i-am-Chen, fondato a Honk Kong dalla designer ZHI Chen nel 2017. Una realtà giovane che ha già raccolto successi, tra cui la posizione di finalista all’International Woolmark Prize 2018/2019.

Altra novità è la lounge sphere, l’area che interpreta una delle nuove tendenze del mercato internazionale: l’homewear.

Presenti anche due aree dedicate a bijoux e occhiali cui si aggiungono altre novità come “Shoes on stage”, che presenta le nuove proposte dedicate alle scarpe femminili.

Torna alla kermesse anche “The Belgian focus” in sinergia con Flanders Dc - Flanders district of creativity.

“Fin dagli esordi ho sempre pensato out of the box per superare certi schemi del mondo fieristico, e così è nato il successo di White Milano. Il nostro obiettivo è sempre stato soddisfare le richieste dei buyer più esigenti, portando brand di rilievo internazionale che si distinguono per la qualità della ricerca, la creatività innovativa e per un’identità stilistica forte", ha sottolineato Massimiliano Bizzi, fondatore della kermesse.

Foto: Strateas Carlucci, credit White press office
 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO