White Milano in scena dal 22 al 25 settembre con 532 marchi

La prossima edizione di White durerà quattro giorni e si espande con lo spazio di Tortona 31/Archiproducts e quello per progetti speciali ed eventi all’interno della Camera Italiana buyer moda, che si aggiungono alle tre location esistenti.

In scena dal 22 al 25 settembre, il salone ideato da Massimiliano Bizzi, avrà 532 espositori (368 provenienti dall’Italia e 164 esteri), scalda quindi i motori in vista di una edizione che vedrà come special quest il marchio Ssheena con una urban catwalk nel cuore di Milano. Lo special designer, invece, sarà Efisio Rocco Marras che presenterà il nuovo corso di I’M Isola Marras.

Ssheena sarà lo special guest di White

"Abbiamo 390 domande d’ingresso, di cui 134 provenienti dall’estero. È un’edizione speciale sotto tutti i punti di vista, perché White ha profuso un grande impegno organizzativo per rispondere alla strategia di sistema intrapresa dal Mise, volta a coordinare e razionalizzare l’intera filiera della moda, che vede allineate al calendario della Milan fashion Week tutte le più importanti manifestazioni fieristiche del settore", ha detto giovedì scorso, durante la conferenza stampa di Milano, Massimiliano Bizzi, fondatore della kermess.

White Milano in scena dal 22 al 25 settembre con 532 marchi

White parteciperà anche al grande progetto voluto dal Ministero dello Sviluppo economico, evento valorizzato anche dal format, Milano Xl - La festa della creatività italiana.

La fiera presenterà brand mix tra aziende consolidate del Made in Italy e marchi internazionali, senza rinunciare a uno scouting anche verso i nuovi Paesi emergenti, con focus su special project e brand di tendenza.

"L’apertura di una delle edizioni più rilevanti della fashion week milanese vede White coinvolto nel grande progetto del Mise", ha specificato Massimiliano Bizzi, founder di White, "grazie al quale tutte le fiere di settore sono riunite nelle date della settimana della moda, evento valorizzato anche dal progetto, Milano Xl - La festa della creatività italiana. Questo dimostra un’attenzione per il nostro settore che ci deve riempire di orgoglio e che ci spinge a essere ottimisti sul ruolo di Milano nel fashion system internazionale.

Tra le novità di questa edizione, come anticipato figura il Tortona 31/Archiproducts, lo spazio dove il design incontra la moda. Un contesto decisamente non fieristico ma di impatto che diventa lo scenario per presentare una selezione dei designer del momento a livello internazionale.

"Il respiro internazionale di White si è evoluto nel corso degli anni grazie all’incessante lavoro di promozione svolto dal Salone", ha detto Brenda Bellei, ceo di M. Seventy, ente organizzatore della manifestazione. "E oggi White è un appuntamento imprescindibile per i buyer internazionali, sempre più presenti su Milano. Questo importante risultato è il frutto di logiche promozionali rivolte all’estero, come i road show che abitualmente il salone organizza nelle piazze più appealing, ma anche per merito della proficua collaborazione intrapresa già da tempo con Ice - Agenzia e rivolta all’incoming dei buyer".

Foto: White press conference, credit FashionUnited, Ssheena, White press office

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO