• Home
  • News
  • Fiere
  • White Milano in scena dal 22 al 25 settembre

White Milano in scena dal 22 al 25 settembre

Scritto da Isabella Naef

loading...

Fiere

Un capo di Samanta Virginio Credits: White Milano
White Milano si svolgerà in zona Tortona, a Milano, dal 22 al 25 settembre. Tra le novità di questa edizione, come hanno spiegato gli organizzatori, ieri mattina, durante una conferenza stampa a Milano, il White village. "Per questa edizione abbiamo cercato di ritrovare il Dna che tannti anni fa aveva portato alla nascita di questo salone", ha raccontato Massimiliano Bizzi, fondatore e art director White, citando creatività, innovazione come i punti focali attorno a cui si è sviluppata la kermese nel corso del tempo. "Con il White village, una sorta di dopo salone che sarà aperto dalle 18 alle 22, tutti i giorni, abbiamo fatto un primo passo verso una ulteriore apertura della manifestazione", ha aggiunto Bizzi.

"Si tratta del primo esempio di “fuori salone” realizzato durante la settimana della moda, che ha come mission la condivisione, il networking e la creazione di progetti in grado di intercettare le trasformazioni in corso nella società".

Oltre 360 le aziende le aziende che presentano le novità per la primavera estate 2024

Nel dettaglio, durante tutte le giornate di White, dal 22 al 25 settembre, nelle location del Tortona fashion district, il White Village svilupperà una serie di attività di intrattenimento e potenziamento del business, dalle 18 alle 22, aperte al pubblico della città e non solo agli operatori del settore.

Sono oltre 360 le aziende le aziende che presentaranno le novità per la stagione primavera estate 2024 presso le location di via Tortona 27, 54, 58 e al Museo del Mudec.

Gli organizzatori attendono circa 20mila operatori del settore moda. "Il Dna di White sarà palpabile all’interno del salone che si riconfermerà come piattaforma internazionale di riferimento per le aziende e vetrina delle nuove tendenze presentando in anteprima le collezioni di oltre 360 brand mantenendo l’equilibrio tra le aziende italiane e quelle provenienti dall’estero, un perfetto 50 per cento per entrambe le suddivisioni", ha ribadito Bizzi.

Rinnovato il patrocinio del Comune di Milano, con il supporto del Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci), di Ice, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e con la partnership di Confartigianato Imprese.

Talenti italiani e internazionali popolano le Secret rooms

Tra le Secret rooms di questa edizione ci saranno i talenti internazionali ma sarà forte anche la presenza dell’Italia, tra i designer di origini italiane e quelli che pur essendo di altre nazionalità hanno scelto l’Italia come base per i loro brand. Protagonisti saranno Alberto Ciaschini (dall’Italia), Risa Nakamura (dall’Italia, di origini giapponesi), Samanta Virginio (dall’Uk, di origine italo-americana), Studio Pansters (dall’Olanda) e Toton (dall’Indonesia).

Alberto Ciaschini Credits: White Milano

Expo White sarà nuovamente la vetrina del progetto Saudi 100 Brands, il programma della Fashion commission che promuove cento fashion designer dell’Arabia Saudita che operano nei settori dell’abbigliamento ready to wear, della couture, della cosmesi e degli accessori (scarpe, borse e gioielli). È stata annunciata la partecipazione di diversi stilisti affiancati da un gruppo di promettenti designer emergenti; esporranno le loro collezioni presso il Padiglione Visconti in via Tortona 58 dal 22 al 25 settembre in contemporanea con White. Freschi della partecipazione alla prima edizione della Yerevan fashion week avvenuta a inizio estate, un gruppo di brand provenienti dall’Armenia porterà al salone le loro collezioni moda prêt-à porter. Tra designer provenienti dall’Armenia ci saranno Vahan Khachatryan, Loom Weaving, Zakaryan Jeans, Ananyan, The Muse.

“M.Seventy, società organizzatrice di White da oltre 20 anni, ha acquisito una esperienza unica nel saper mettere in connessione le aziende, i compratori e la stampa, supportando e introducendo sul mercato globale, numerosi designer provenienti da tutto il mondo. Forte di un network di eccezionali dimensioni, M.Seventy ha sviluppato un hub capace di agevolare, attraverso la erogazione di numerosi servizi, la introduzione e il posizionamento delle aziende estere sul mercato internazionale; questo progetto ha preso il nome di Expo White in quanto oltre a offrire gli spazi propri nelle location del salone, i progetti esteri possono essere posizionati nelle location esterne che popolano il Tortona district", ha spiegato Brenda Bellei, CEO di M.Seventy

Durante il salone sarà presente anche la selezione di dieci designer spagnoli che parteciperà grazie alla collaborazione con Icex España Exportación e Inversiones. Dall’abbigliamento all’accessorio, i talenti spagnoli che parteciperanno saranno Chie Mihara, Clo Madrid, Flabelus, JCPajares, Lavina Peswani, Lola Casademunt, Lola Cruz, Pahiesa Formentera, Surkana e Yerse.

Lo spazio denominato lounge sarà la location dedicata alla collaborazione tra White e Scale7, un incubatore per imprenditrici e imprenditori innovativi in Qatar, lanciato nel 2021 da Fta, acronimo di Fashion technology accelerator, l’acceleratore di startup fashion tech con base a Milano, con l'obiettivo di creare e sviluppare un ecosistema nell’industria della creatività e in particolare nei settori della moda, design e tecnologia. L'incubatore è promosso dalla Qatar development bank e ha sede presso M7, hub creativo e culturale che opera sotto Qatar Museums, nel cuore di Msheireb Downtown Doha.

Toton, ss 24 Credits: White Milano

I dieci designer che esporranno nella lounge saranno Dana Riad, Drizzle, Fursan, Harlienz, Hissa Haddad, Irreplaceable, Lin, Morpholio, Jwahr e Maryam Al Darwish. Le proposte moda copriranno differenti categorie merceologiche dall’abbigliamento ready-to-wear al modest fashion di abaye e caftani, passando poi per le calzature, le borse e gli accessori.

A completare la proposta del panorama moda non mancheranno le collezioni di brand dall’appeal più commerciale e dallo stile fresco come i costumi e le t-shirt di Mimì à la Mer, l’abbigliamento greco di Aether Coocu Resort oppure quello iper colorato e ricamato di Xiwikj.

“Il lavoro di scouting del team commerciale di White, del quale sono a capo si fonda principalmente sulla valorizzazione del talento creativo. Come si crea un brand mix di qualità? Andando alla fonte, visitando gli atelier degli artigiani, in qualsiasi parte del mondo, non solo nelle principali capitali della moda, ma nelle città meno frequentate di paesi remoti, che spesso svelano talenti", ha osservato Simona Severini, general manager di White.

Pezzi della collezione di Risa Nakamura Credits: White Milano
Milan Fashion Week
SS24
Trends
White Milano