• Home
  • News
  • Moda
  • Adriano Goldschmied rilancia Daily Blue

Adriano Goldschmied rilancia Daily Blue

Scritto da Isabella Naef

18 nov 2022

Moda |Exclusive

Courtesy of Adriano Goldschmied

Nel 2023 Adriano Goldschmied rilancerà il marchio di jeans Daily Blue, fondato nel 1974 e poi sparito dal mercato nei primi anni Ottanta. L'etichetta, che in molti ricordano per la freschezza, la voglia di giocare con la moda e con tessuti premium (chi scrive si rammenta ancora d'aver acquistato e indossato moltissimo un paio di jeans blu scuro con delle fragoline rosa stampate e l'elastico in vita), era un inno alla creatività e al colore da cui poi hanno preso spunto molti altri marchi negli anni successivi. Non è affatto un caso che Goldschmied sia definito a livello internazionale "the godfather of denim". Daily Blue, Diesel, Gap 1969, Replay, infatti, sono solo alcune delle etichette del denim nate dalla sua creatività e dalla capacità di anticipare e di rispondere alle esigenze del mercato.

Daily Blue sarà posizionato tra il premium denim di Los Angeles e il luxury

"Io uscii da Daily Blue per fondare Diesel e Genious Group. Penso che il brand abbia cessato alcuni anni dopo la mia uscita, probabilmente nei primi anni Ottanta.", ha spiegato, via email, a FashionUnited Adriano Goldschmied, aggiungendo che Daily Blue, a suo tempo, era di proprietà dell'imprenditore vicentino Ambrogio dalla Rovere, e sua, al 50 per cento.

Ma come si posizionerà questa etichetta nel 2023? Sarà posizionata tra il premium denim di Los Angeles e il luxury. "Il prezzo sarà in un range compreso tra 280 e 380 euro e il marchio sarà distribuito in Europa dal Gruppo Brama che ha sede in Italia", ha rivelato Goldschmied.

Il Gruppo Brama, con sede a Modena, e showroom a Milano, Londra, Parigi, Dusseldorf, Anversa, Madrid, Copenaghen, Monaco e Anversa, distribuisce molti marchi tra cui Frame, John Elliot, l'Agence, Mother, Re/Done, 360Cashmere, Equipment, Norma Kamali, Mantero 1902, Missoni, Forte_Forte, Ghoud. Daily Blue avrà anche un ecommerce il cui debutto è atteso a metà del 2023.

La produzione delle collezioni sarà in Usa per l'America, in Italia per l'Europa e in Vietnam per l'area Asia/Pcifico. Creatività, qualità, durevolezza, filiera trasparente e circolarità sono alcune dei punti fermi che caratterizzeranno le collezioni.

Oggi Goldschmied vive a Los Angeles ed è presidente e fondatore di House of Gold, Llc.

Adriano Goldschmied, altrimenti noto come il "padrino del denim", si è guadagnato questo titolo lavorando per quasi 50 anni nell'industria del denim. Nella sua lunga carriera è stato il pioniere di molte nuove tecniche e stili che sono ancora oggi popolari, ma il contributo più notevole è stato quello di rivoluzionare il modo in cui il mondo guarda e indossa questo straordinario tessuto, il denim.

Da quando ha fondato il King's shop a Cortina D'Ampezzo nei primi anni '70, non ha mai smesso di creare e di spingersi oltre i confini. Ha creato alcuni dei marchi di denim di maggior successo e riconoscibilità al mondo, tra cui Goldie, A Gold E, Diesel, Replay, Gap 1969, AG Adriano Goldschmied e GoldSign. Tra i suoi successi più importanti c'è anche l'invenzione della tecnica stonewash, la sperimentazione e l'utilizzo delle fibre Tencel, la creazione di denim super stretch e l'avvio della conversazione e dell'implementazione di metodi sostenibili nell'industria del denim già negli anni Novanta. Attualmente è anche membro del Cfda, Council of fashion designer of America.

Goldschmied ha fondato House of Gold con il suo socio Vincenzo Marrocco, nel 2014. Oggi House of Gold è specializzata nella progettazione, produzione e distribuzione di tessuti di alta qualità ispirati al denim. Questa impresa gli ha permesso di continuare a spingere la sostenibilità nel mondo del denim, rimanendo allo stesso tempo all'avanguardia nell'innovazione, a partire dalla fibra stessa fino alle finiture.

Deily Blue, courtesy of Adriano Goldschmied
Adriano Goldschmied
Adriano Goldschmied
daily blue
DIESEL
gap 1969
House of Gold