• Home
  • News
  • Moda
  • Anche un italiano tra i finalisti del Redress Design award 2022

Anche un italiano tra i finalisti del Redress Design award 2022

Scritto da Isabella Naef

12 mag 2022

Moda

Courtesy of Redress Design award 2022
Annunciati i 10 finalisti del Redress Design award 2022 (il premio in passato si chiamava EcoChic Design award). Nella short list figura anche l'italiano Federico Badini Confalonieri.

Il sustainable fashion designer ha conseguito una laurea in fashion design presso il Politecnico di Milano e si è specializzato in fashion design technology menswear presso la University of the Arts London, Regno Unito.

"La sostenibilità è incorporata nel mio processo di design, penso che oggi non sia possibile progettare diversamente. Stiamo affrontando un'emergenza climatica e dobbiamo fronteggiarla in ogni aspetto della nostra vita. Sono anche appassionato di innovazione e desidero mantenere viva la tradizione e l'artigianato", ha sottolineato Federico Badini Confalonieri nella sua biografia.

Il Redress design award 2022, è un concorso dedicato alla moda sostenibile al mondo, sostenuto da Create Hong Kong (CreateHk) del Governo di Hong Kong come sponsor principale. Ecco la lista completa dei finalisti: Ashutosh Panda, India; Cris Miranda, Cile; Drina Marco, Spagna; Federico Badini Confalonieri, Italia; Lívia Aguiar de Castro, Brasile; Micaela Clubourg, Spagna; Mohammed Numaan Khan, India; Nawoda Bandara, Sri Lanka; Patrick Lam, Hong Kong, Cina e Ruwanthi Gajadeera, Sri Lanka.

I finalisti, che rappresentano otto diverse regioni del mondo e sono stati selezionati da una giuria internazionale e daranno vita ai loro progetti per la presentazione finale della moda che si terrà a Hong Kong a metà settembre, data in cui saranno annunciati i vincitori. I rifiuti tessili, spiega l'organizzazione in una nota, "sono un problema ambientale ed economico globale, con oltre il 50 per cento degli abiti fast fashion scartati entro un anno. Progettare una moda sostenibile richiede una combinazione di creatività e innovazione, tenendo conto del materiale di partenza, dell'impatto della produzione e dell'utilizzo e della riciclabilità dei prodotti alla fine del loro ciclo di vita".

"I concorrenti hanno dimostrato nuove dimensioni di colori, forme e stili, abbracciando al contempo pratiche sostenibili. Possiamo sicuramente constatare che i nuovi arrivati si stanno impegnando per un futuro migliore", ha sottolineato Angus Tsui, uno dei giudici, che è anche direttore creativo del suo marchio omonimo e un ex partecipante del Redress design award. Al vincitore andranno 50.000 dollari di Hong Kong (6.400 dollari circa).

"Mentre l'industria della moda emerge in un mondo post-pandemia, c'è un rinnovato senso di urgenza e impegno per la produzione sostenibile", ha affermato Nissa Cornish, direttore esecutivo di Redress. "Questi stilisti lungimiranti fanno parte di questo cambiamento nel modo in cui produciamo e usiamo la moda, ed è un onore sostenere il loro percorso e mostrare il loro talento".