Ancora un incidente in una fabbrica in Bangladesh

Ancora un incidente in un industria tessile del Bangladesh. Il signor Aminul, informa sul proprio sito l'Accord on Fire and Building Safety, è morto il 9 dicembre presso la J.L. Sweaters. Aminul lavorava presso questa fabbrica come operatore di maglieria.

L'incidente è stato causato da un sistema di sollevamento difettoso. L'operaio aveva chiamato l'ascensore per scendere dal sesto piano della fabbrica. La porta era aperta ma il vano ascensore non era a quel livello. Mr. Aminul, quindi, è precipitato a terra. E' stato subito portato all'ospedale più vicino, ma era già morto.

L'Accordo, spiegano nella nota, non aveva ispezionato l'ascensore in questa fabbrica, perché lo standard di controllo stabilito in base all'accordo non riguarda la sicurezza degli ascensori. Le ispezioni iniziali si concentrano su quei pericoli che sono responsabili di incendi e crolli delle fabbrica che costituiscono il più grande rischio che corrono i lavoratori.

I produttori di abbigliamento del Bangladesh porteranno le esportazioni annuali a 50 miliardi di dollari nel 2021

L'Accord on Fire and Building Safety è stato firmato da aziende di abbigliamento provenienti da 20 paesi in Europa, Nord America, Asia e Australia; due sindacati internazionali, l'IndustriAll e l'Uni; e numerosi sindacati del Bangladesh. Tra i marchi firmatari: Benetton, Fast Retailing, G-Star, El Corte Ingles, Inditex, Mango, H&M, Mavi, Arcadia Group, Bonmarche, Danielle Group, Marks and Spencer, Primark, Tesco, Abercrombie & Fitch, American Eagle Outfitters, Pvh, Top of the World e Zephyr Headwear.

E' necessario che si creino dei comitati di sicurezza nelle fabbriche

L'Accordo continuerà a monitorare la messa in sicurezza della JL Sweaters Ltd.

Come spiegano i responsabili della sicurezza l'incidente dell'ascensore e la morte del signor Aminul sottolineano l'importanza di stabilire la creazione, nei luoghi di lavoro, di comitati di sicurezza e salute. Tali comitati sono un meccanismo collaudato per la creazione di sistemi efficaci di sicurezza giornalieri e di monitoraggio della salute per prevenire infortuni e lesioni.

I produttori di abbigliamento del Bangladesh hanno fissato l'obiettivo di portare il volume di esportazione annuale a 50 miliardi di dollari nel 2021, quando il paese celebrerà i 50 anni della sua indipendenza avvenuta nel 1971.

 

Notizie correlate

ALTRE STORIE

 

ULTIMI LAVORI

 

PIÙ LETTO