• Home
  • News
  • Moda
  • Andam: al via un'edizione speciale con un fondo da 500mila euro

Moda

Andam: al via un'edizione speciale con un fondo da 500mila euro

Scritto da Isabella Naef

29 apr 2020

In questi tempi di distanziamento sociale e di lockdown a causa del dilagare della pandemia da Covid-19, diverse fiere della moda, ma anche gli open day delle scuole e molti percorsi formativi hanno traslocato sul web.

Stessa sorte tocca all'Andam, l'Association nationale pour le développement des arts de la mode, che ha deciso di posticipare al 2021 l'edizione "classica", ossia fisica del concorso ma ha, al contempo, previsto un'edizione speciale.

Tra i sostenitori del fondo anche Otb

L'Andam sosterrà i giovani creatori con un'edizione speciale. Nel dettaglio, l'Andam fashion award ha istituito un fondo da 500 mila euro per sostenere e incoraggiare quattro marchi francesi con l'aiuto dei suoi sponsor tra cui Chanel, Chloé, Fondation Pierre Bergé, Yves Saint Laurent, Galeries Lafayette, Hermès, Kering, Lacoste, Longchamp, Lvmh, Otb, Première Classe, Saint Laurent, Swarovski e Tomorrow.

"Forte catalizzatore dei nostri tempi, l'Andam deve essere anche una piattaforma robusta che ci aiuti ad anticipare e risolvere i grandi rischi di questa crisi", ha sottolineato, in una nota, il presidente di Andam Guillaume Houzé.

"È il momento di reinventare il nostro settore: con i talenti creativi, le startup della moda più innovative, le etichette che puntano sul bene comune ci renderà orgogliosi. Sono convinto che Parigi sia il posto migliore per questa sfida", ha aggiunto Houzé.

Il fondo di 500mila euro sarà suddiviso tra quattro vincitori, e 350 mila euro saranno donati a sostegno di due ex membri della famiglia Andam, finalisti o vincitori.

Duecentomila euro saranno messi a disposizione per sostenere un marchio affermato che genera un fatturato globale di oltre 10 milioni di euro, mentre 150.000 euro saranno utilizzati per aiutare un'azienda con un fatturato tra 1 e 10 milioni di euro. Il resto del fondo sarà utilizzato per fornire 100.000 euro per il Premio Pierre Bergé, che rimarrà per l'edizione 2020, in quanto il suo obiettivo principale è quello di sostenere i nuovi talenti della moda.

Questa sovvenzione andrà a una giovane azienda francese che offra una "visione creativa innovativa e un modello di business" che abbia avuto almeno una stagione commerciale e che abbia un fatturato globale inferiore a 1 milione di euro nel 2019.

I vincitori saranno annunciati il 2 luglio

I restanti 50mila euro saranno utilizzati per finanziare il Premio Innovazione, che sarà consegnato a un imprenditore o startup, francese e internazionale, che voglia sviluppare il proprio progetto in Francia, che offra soluzioni innovative e tecnologiche nel campo del design della moda, della produzione e dell'esperienza dei consumatori che contribuiscano a reinventare l'industria della moda. I campi di applicazione includono il biomateriale, l'abbigliamento salutare, il miglioramento dell'impronta di carbonio della catena di fornitura, l'ottimizzazione del processo di produzione e la tracciabilità.

Oltre a usufruire di un contributo finanziario, i vincitori della beneficeranno anche di un "supporto globale e coordinato" per aiutare la trasformazione e la longevità delle loro aziende.

Nathalie Dufour, direttore esecutivo di Andam ha aggiunto: "cercando i nuovi modelli di business e le tecnologie innovative, Andam si impegna e si mobilita per sostenere le iniziative assolutamente necessarie alla mutazione del nostro settore".

In linea con il calendario originale, la giuria, composta da Bruno Pavlovsky, presidente di Chanel e François-Henri Pinault, presidente e amministratore delegato di Kering, esaminerà i questionari compilati dai candidati nei mesi di maggio e giugno, e i premi saranno resi pubblici il 2 luglio.

Il Premio Andam, assegnato per la prima volta a Martin Margiela nel 1989, ha contribuito a supportare numerosi designer, tra cui Johanna Senyk di Wanda Nylon, Y/Project, Antonin Tron, Martin Margiela, Viktor e Rolf, Jeremy Scott e lo stilista britannico Gareth Pugh, nonché la vincitrice dell'anno scorso, Christelle Kocher, che ha fondato lo streetwear di lusso Koché.

Nella giuria anche Francesca Bellettini, presidente e ceo di Saint Laurent, Guillaume de Seynes, direttore generale di Hermès, Sébastien Missoffe, vice presidente e direttore di Google France e Renzo Rosso presidente di Otb.

Foto: Premio Andam, i vincitori 2019