• Home
  • News
  • Moda
  • Antidote Studio lancia il suo primo accessorio vegano (e gender-free)

Moda

Antidote Studio lancia il suo primo accessorio vegano (e gender-free)

Scritto da Isabella Naef

8 apr 2021

Attraverso i suoi punti vendita Le Printemps, The Webster Miami e Los Angeles, Jogging Marseille, United Legends e il suo eshop, Antidote Studio dimostra la forza del suo business con la linea "Merch" (lanciata nel 2018) e una collezione prêt-à-porter di alta gamma, rinnovata ogni stagione: la nuova collezione primavera-estate presenta felpe senza maniche su cui spicca la scritta "Do the right thing" in omaggio al film di Spike Lee.

Il marchio ha appena lanciato una borsa vegana e gender-free: "Kiss Kiss"

L'immagine della borsa vegana e gender free è affidata a Ichon, cantante che, attraverso il suo stile musicale e di abbigliamento, confonde volentieri il confine tra virilità e femminilità, liberandosi dai codici del rap

Il marchio Antidote Studio è stato pensato da Antidote Magazine, una rivista di moda "lussuosamente prodotta e audacemente pensata". Una rivista fondata nel 2010 dal fotografo Yann Weber che dirige anche la pubblicazione. Evidenziando punti di vista diversi sulla moda e mettendo costantemente in discussione le nozioni di genere o di individualità, l'imprenditore-creatore ha voluto estendere dal 2018 l'essenza della rivista nelle attività della collezione.

"Più che una pubblicazione semestrale, Antidote è un marchio plurale, ancorato al suo mondo e al suo tempo", dice Thomas Delage, direttore degli eventi e della comunicazione. "Un marchio plurale che, bisogna dirlo, proponeva, molto prima che fosse nell'aria, questioni legate alla diversità o all'ecologia. "Un marchio plurale ma con un Dna unico. Se il marchio Antidote unisce una comunità attraverso collezioni di abiti, piattaforme digitali ed eventi, il risultato, necessariamente iconoclasta, è una dichiarazione in linea con l'inclinazione della rivista, che fa vivere ogni stagione lo sguardo di un artista, da Giampaolo Sgura a Hans Feurer passando per Victor Demarchelier, pur assicurandosi scrupolosamente, fin dalla sua fondazione, di prendere le distanze dai diktat in vigore nelle riviste di moda tradizionali".

La rivista ha celebrato il suo decimo anniversario questo inverno con un'ambiziosa edizione "Statement", mentre il marchio Antidote Studio ha confermato la solidità dei suoi impegni con il lancio, questa primavera, della sua prima borsa vegana e gender-free. Chiamato Kiss Kiss, questo accessorio accessibile è disponibile in nero e in rosa (180 euro per il modello piccolo da 15 centimetri, 210 euro per il modello grande da 20 centimetri). L'immagine della collezione è Ichon, un cantante-rapper di Montreuil che, attraverso il suo stile musicale e di abbigliamento, confonde volentieri il confine tra virilità e femminilità, liberandosi felicemente dai codici del rap.

Scritto per l'edizione francese da Herve Dewintre, tradotto e riadattato per fashionunited.it da Isabella Naef

Foto: credit Antidote, Yann Weber